Nel momento in cui scrivo, non è nemmeno chiaro se e come si vota per i ben noti problemi mappanesi. Una situazione paradossale. Ma Caselle Futura c’è. Per le elezioni abbiamo deciso di fare una forte alleanza e di ricompattare il centro destra in un’unica lista, che comprende, oltre a Caselle Futura, la Lega Nord, Forza Italia e Fratelli d’Italia. Tutti a sostenere Favero Sindaco. Una cosa mai vista prima qui a Caselle. Ed il sottoscritto sarà il capolista. La domanda che ho sentito  più spesso in queste settimane è stata: “Andrea Fontana si ricandida?“
In effetti sono 10 anni che siedo in Consiglio comunale e una certa esperienza ormai l’ho fatta. Però in questi 10 anni e soprattutto negli ultimi 5 ho visto la situazione casellese peggiorare di mese in mese. Questa non è la Caselle che vorrei, ma credo anche che così com’è non la vorrebbe nessuno. Una città che sta perdendo la sua anima. Trascurata, esteticamente brutta, senza una direzione amministrativa, vessata da problemi che nessuno vuole risolvere veramente. Perché fa più comodo così. Perché fanno i favori e si accaparrano i voti. Ma così fanno male alla città, per i loro sciocchi fini personali. Promettono il mega centro commerciale, ma non lo faranno nemmeno stavolta. Fanno qualche striscia nuova sulle strade dissestate per farci capire quanto ci ritengano creduloni.
Ma abbiamo avuto una Giunta che non è stata in grado di fare nemmeno il minimo sindacale e spesso nemmeno di mantenere il numero legale, come avvenuto di nuovo nel penultimo Consiglio. Sono disuniti e non hanno perciò la capacità di amministrare. Molti sono i problemi che ho evidenziato e tentato di risolvere, come ben sa chi mi segue da sempre su questa rubrica ed apprezza quanto scrivo. Certo dall’opposizione non è facile, e qualcuno mi ha definito “una voce che grida nel deserto”. Eppure serve anche questa voce, perché in questa città non va tutto bene come vogliono farci credere, e non possiamo sempre nascondere la testa sotto la sabbia. Io sono qui a raccogliere le vostre istanze e come al solito a cercare di risolvere le criticità che Caselle presenta, nelle periferie come nel nostro amato Centro storico, di cui sono l’unico abitante ad essere presente in Consiglio. Il resto dei consiglieri o sono mappanesi o in centro ci vengono raramente se non per sbaglio. E questo spiega molte cose, a partire dallo stato fatiscente di edifici come la Stazione o il vecchio Baulino.

Visto che questo è l’ultimo articolo del quinquennio amministrativo che va a concludersi, fatto di battaglie anche dure, ma sempre con l’ironia ed il sorriso, voglio ringraziare quanti mi hanno seguito e sostenuto in questi 10 anni di politica locale e quanti hanno letto e si sono divertiti con i miei articoli. Ma soprattutto ringrazio i miei detrattori. Anzi, questi ultimi meritano un ringraziamento anche maggiore, perché hanno investito il loro tempo nel pensare a me e a come colpirmi. Ma anche ad arrabbiarsi per quanto dico o faccio. E arrivederci in Consiglio e su queste pagine, se lo vorrete: basta scrivere “Fontana” di fianco al simbolo della lista in cui appare anche Caselle Futura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.