servizi_e_disserviziSpettabile Redazione di Cose Nostre,
volevo segnalare alla vs. rubrica tre problematiche che riguardano la zona in cui abito, ossia Via Accossato. 

Per restare nella viuzza in oggetto, l’asfalto è in condizioni disastrose e, a mio modesto avviso, sarebbe necessaria una riasfaltatura totale. Questa strada termina alla Cascina omonima, ma molti veicoli utilizzano anche il pezzo sterrato per collegarsi con la zona di Via Venaria e non è raro veder transitare camion con macerie, nonostante tutta la strada sia abbastanza stretta.

 

 

Seconda problematica riguarda la Rotonda Ceccotti ed il piazzale del discount Penny Market: mentre l’attraversamento pedonale, per capirci, in direzione Ciriè è “perfetto”, quello prima della rotonda in direzione Borgaro finisce in un fosso, letteralmente…
Quindi chi vuole recarsi nel piazzale deve passare sull’erba ed a ridosso della strada: per chi non ha problemi di deambulazione può sembrare poca cosa, ma chi si muove in carrozzina (o anche solo chi ha un passeggino con il proprio bimbo/a) come fa? Può essere rischioso quando basterebbe davvero poco per rendere il passaggio sicuro.

Sempre a proposito di sicurezza, ma qui la colpa è anche dei cittadini con poco senso civico, volevo segnalare i ripetuti attraversamenti (anche con passeggini ed al buio) di persone che si dirigono verso il centro commerciale Bertetto: si scavalca il cordolo e via! Troppa fatica utilizzare l’attraversamento pedonale della rotonda con Via degli Alpini… Non si potrebbe realizzare un altro attraversamento, prima che per colpa di qualche incosciente ci scappi un morto od un ferito grave?  

Grazie per l’attenzione,
un residente di Via Accossato


Risposta del sindaco Luca Baracco e dell’assessore Giovanni Isabella:
“Per quanto riguarda lo stato del manto stradale di Via Accossato, siamo a conoscenza del problema, tant’è vero che la riasfaltatura è già stata prevista nell’ambito dei vari lotti di manutenzione delle strade ed avverrà nel 2018, probabilmente dopo l’inverno. Invece per quanto riguarda l’attraversamento pedonale prima della rotonda del Penny Market, ci siamo appena aggiudicati, come Unione dei Comuni NET, un cofinanziamento importante su di un progetto di mobilità sostenibile e, in quest’ambito, intendiamo rivisitare e mettere in sicurezza tutto l’asse di Strada Aeroporto (o Strada Torino che dir si voglia). Per esempio, è prevista una pista ciclabile protetta che da Via Italia a Borgaro raggiungerà il Prato Fiera a Caselle. I lavori dovrebbero partire già nel 2018 e sicuramente valuteremo la messa in sicurezza di tale attraversamento.
Sull’attraversamento sconsiderato all’altezza del centro commerciale Bertetto siamo d’accordo con il cittadino, ma è pur vero che non possiamo realizzare un attraversamento ogni pochi metri. Comunque, nell’ambito del progetto appena citato sopra, valuteremo bene la situazione, ricordando anche che la realizzazione del cordolo citato ci fu imposto dall’allora Provincia per evitare pericolose inversioni a U degli autoveicoli in uscita dal centro commerciale”.

Articolo precedenteProgetti d’autunno
Articolo successivoPremiati a Napoli con una medaglia d’oro
Elis Calegari
Elis Calegari è nato a Caselle Torinese il 24 dicembre ( quando si dice il caso…) del 1952. Ha contribuito a fondare Cose Nostre, firmandolo sin dal suo primo numero, nel marzo del '72, e, coronando un sogno, diventandone direttore responsabile nel novembre del 2004. Iscritto all' Ordine dei Giornalisti dal 1989, scrive di tennis da sempre. Nel corso della sua carriera giornalistica, dopo essere stato anche collaboratore di presdtigiose testate quali “Match Ball” e “Il Tennis Italiano”, ha creato e diretto “Nuovo Tennis”, seguendo per più di un decennio i più importanti appuntamenti del massimo circuito tennistico mondiale: Wimbledon, Roland Garros, il torneo di Montecarlo, le ATP Finals a Francoforte, svariati match di Coppa Davis, e gli Internazionali d'Italia per molte edizioni. È tra gli autori di due fortunati libri: “ Un marciapiede per Torino” e “Il Tennis”. Attualmente è anche direttore responsabile di “0/15 Tennis Magazine”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.