Bellissima iniziativa  quella partita dagli insegnanti del liceo scientifico di Ciriè Galileo Galilei, che si è tenuta mercoledì 17 gennaio presso lo stesso istituto scolastico.
I militi della sezione di Borgaro-Caselle, sempre vivacissimi e numerosi, hanno presentato l’attività della Croce Verde, partendo dal soccorso in montagna, per giungere poi a descrivere i servizi urgenti comandati dal 118 Piemonte Soccorso, oggi diventato 112.

I ragazzi di quarta e quinta superiore sono stati intrattenuti per una intera mattinata nell’ambito delle cosiddette “assemblee” che vengono tenute mensilmente dai ragazzi delle scuole.

Circa quaranta di questi ragazzi hanno ritenuto e privilegiato l’ascolto della presentazione della Croce Verde, legate all’attività di istituto e poi alla squadra di montagna, con esercitazioni e simulazioni di intervento, effettuate con l’ausilio dei Vigili del fuoco di San Maurizio.
Nello scorso mese di dicembre era stato distribuito ai ragazzi il libro “Croce Verde – I miei primi 25 anni di servizio” a cura di Mauro Giordano. Da ciò ne è scaturito un dibattito molto interessante che ha coinvolto tutta la numerosa platea dei presenti.

Mauro Giordano
Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.