Le assessore della nostra città Angela Grimaldi ed Erica Santoro ci hanno scritto in merito alle iniziative marzoline dedicate a tutte le donne.

“Abbiamo voluto costruire un calendario contenente tutti gli eventi che il nostro settore ha messo in programma, in questo mese di marzo, spaziando dalla cultura, allo sport, alle pari opportunità.

Obiettivo comune è rendere più fruibile la comunicazione. Presto sarà a disposizione un pieghevole che riporterà tali eventi e come contattarci.

Un primo cambio di marcia si inizia ad avvertire. Laddove il significato dell’istituzione di questa giornata era stato svuotato, trasformandolo in un giorno di festa in cui consumare un momento conviviale al femminile, piuttosto che assistere ad uno spogliarello maschile; ecco apparire in più contesti serate a tema. Segno che seppur lentamente la voglia ed il sentimento di restituire dignità al ruolo femminile è insito, c’è ancora molta strada da fare e preconcetti da abbattere, ma siamo fiduciose.

Abbiamo voluto così concepire un cartellone di eventi ed appuntamenti che cogliesse più aspetti e respiri del genere femminile. Non a caso il nostro primo appuntamento individuato, proprio l’otto marzo, è stata una Partita di calcio a 5 femminile fra ragazze giovanissime dai 10 e i 14 anni, perché le donne possono scegliere un’attività sportiva, ritenuta dai più, maschile spingendo la società a riflettere sul fatto che lo sport può abbattere i pregiudizi di genere senza che questa scelta rischi di connotare l’orientamento sessuale delle atlete .

L’11 marzo ai  pupi siciliani  spetterà il compito di raccontare la storia di “Teresa” staffetta, per non dimenticare le lotte delle nostre donne partigiane e permettere un passaggio di testimone ai  più piccoli. Lo sport veicolo di riscatto, lotte e vittorie nella vita di tutti i giorni, sarà protagonista di questo cartellone ancora negli appuntamenti del 21 e 25 marzo, partendo dal contrasto alla mafie per finire alla cura del proprio corpo e dell’anima. Il 23 marzo ed il 13 aprile daremo spazio agli aspetti più ostici ed attuali nella struttura della nostra società civile, protagoniste economia  e finanza nel quotidiano e le cariche ed il ruolo che le donne stanno pian piano conquistando nelle assemblee elettive.”

Programma degli eventi marzo

 

Elis Calegari
Elis Calegari è nato a Caselle Torinese il 24 dicembre ( quando si dice il caso…) del 1952. Ha contribuito a fondare Cose Nostre, firmandolo sin dal suo primo numero, nel marzo del '72, e, coronando un sogno, diventandone direttore responsabile nel novembre del 2004. Iscritto all' Ordine dei Giornalisti dal 1989, scrive di tennis da sempre. Nel corso della sua carriera giornalistica, dopo essere stato anche collaboratore di presdtigiose testate quali “Match Ball” e “Il Tennis Italiano”, ha creato e diretto “Nuovo Tennis”, seguendo per più di un decennio i più importanti appuntamenti del massimo circuito tennistico mondiale: Wimbledon, Roland Garros, il torneo di Montecarlo, le ATP Finals a Francoforte, svariati match di Coppa Davis, e gli Internazionali d'Italia per molte edizioni. È tra gli autori di due fortunati libri: “ Un marciapiede per Torino” e “Il Tennis”. Attualmente è anche direttore responsabile di “0/15 Tennis Magazine”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.