Si addestrarono sulle Alpi Occidentali prima di affrontare la campagna di Russia, raccontata in pagine memorabili da scrittori del calibro di Mario Rigoni Stern, Nuto Revelli e Giulio Bedeschi: erano gli alpini della divisione Tridentina, che sarebbe stata mandata al massacro dal regime fascista e dalla monarchia sabauda tra le steppe dell’Unione Sovietica, insieme alla Cuneense e alla Julia.

Li mandarono ad affrontare il terribile inverno russo e le truppe sovietiche, che difendevano la propria patria, con equipaggiamenti, mezzi e armamenti inadeguati, in un teatro di guerra in cui si contrapponevano otto milioni di soldati, nello scontro militare più imponente che la storia avesse mai conosciuto. “Ricordo della Tridentina in Piemonte” è il titolo di una manifestazione commemorativa che il Comitato Tridentina 1942-2018, costituito dalle Sezioni Ana di Torino, Asti e Val Susa, ha organizzato con il patrocinio e il sostegno della Città Metropolitana di Torino.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Giunti nel nord del Piemonte nel luglio del 1941, di ritorno dalla campagna di Grecia, i militari della Tridentina soggiornarono per quasi tre mesi in alta Valle di Susa, per poi acquartierarsi in pianura nel mese di ottobre, in varie zone del Torinese e dell’Astigiano, dove rimasero fino alla partenza per la Russia. I soldati stabilirono con le popolazioni locali forti rapporti di amicizia e di affetto, vivendo in Piemonte un periodo sereno della vita militare. Nelle città e nei paesi nacquero anche alcuni amori tra ragazze piemontesi e alpini lombardi e veneti, alcuni dei quali, usciti vivi da quella disastrosa guerra, tornarono in Piemonte per sposarsi.

Il 13 luglio del 1942 arrivò l’ordine e fra il 18 luglio e il 2 agosto tutti partirono. Quando venne scatenato l’attacco alla linea difensiva tenuta dai reparti Italiani, gran parte dello schieramento non resse all’urto e le forze russe dilagarono nelle retrovie del fronte. I reparti alpini furono trattenuti sulle loro linee di combattimento dall’ordine di Hitler e quando lasciarono le postazioni l’intero Corpo d’Armata si trovò accerchiato e il ripiegamento si trasformò in una ritirata caotica e tragica. Le Divisioni Julia e Cuneense non riuscirono a superare gli sbarramenti e furono quasi totalmente annientate, la Divisione Tridentina invece si trovò il 26 gennaio del 1943 davanti a Nikolajewka, ultimo sbarramento della sacca. I ragazzi della Tridentina, incitati dall’ordine del loro Comandante Generale Luigi Reverberi “Tridentina Avanti”, con uno sforzo sovraumano ed epico riuscirono a sfondare la sacca e ad aprire la strada verso la salvezza per migliaia di militari di ogni arma e nazione.

Il programma delle manifestazioni organizzate dal Comitato Tridentina 1942- 2018 si è concluso ad Avigliana, con la partenza di un treno storico dalla stazione di Porta Nuova per ricordare la partenza per la Russia di numerose tradotte alpine.

Alla manifestazione erano presenti oltre ai tre Vessilli Sezionali delle Sezioni Organizzatrici, Asti, Torino e Valsusa, i Vessilli delle Sezioni di Bergamo, Brescia, Alessandria, Valtellinese, Alto Lario-Colico, Cuneo, Ivrea, i Presidenti delle Sezioni di Torino, Valsusa, e il Vice Presidente della Sezione di Asti, una settantina di Gagliardetti di Gruppo, tra i quali 44 della Sezione di Torino, numerosi Gonfaloni dei Comuni della zona e della Città Metropolitana, i Generali Cravarezza, Pastorello, il Vice Comandante delle Truppe Alpine Generale Bellacicco, il Vice Presidente dell’Associazione Nazionale Alpini Mauro Buttigliero, numerose autorità civili e circa un migliaio di Alpini.

Bruno Marietta


 

caselle_layout_settembre17_marco.inddAppuntamenti

Settembre Ottobre 2018

15 Settembre sabato
Annuale del Gruppo di Pessinetto
60° di Fondazione del Gruppo di Venaria e festa della 6° zona

16 Settembre domenica
95° di Fondazione del Gruppo di Chivasso

23 Settembre domenica
96° di Fondazione del Gruppo di Collegno
Raduno Fanfare Alpine a Bologna

30 Settembre domenica
90° di Fondazione del Gruppo di To/Alpette

7 Ottobre domenica
85° di Fondazione del Gruppo di Castagneto Po
60° di Fondazione del Gruppo di Bardassano Pellegrinaggio al Sacrario dei Caduti d’Oltremare a Bari

13/14 Ottobre sabato e domenica
Raduno del 1° Raggruppamento alpini a Vercelli

28 Ottobre domenica
Festa del Battaglione Aosta a Aosta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here