Ringraziando per la disponibilità accordatami da “Cose Nostre”, desidero porgere a tutti e a tutte, a nome dell’intera Amministrazione Comunale, il più sincero augurio di buone Festività. Stiamo per lasciarci alle spalle un anno che ci ha messi a dura prova a causa del Covid-19: il mio primo pensiero va a tutti coloro che si sono trovati (o si trovano tuttora) a combattere questo temibile virus. Siamo stati chiamati a rinunciare a quelle azioni che consideravamo scontate, quasi banali: abbracciarsi, stringersi la mano, incontrare familiari e amici, andare a scuola o a lavoro… Lo abbiamo fatto e lo stiamo facendo con responsabilità, per il bene nostro e di chi ci è vicino: ora non dobbiamo abbassare la guardia e, ne sono certo, anche grazie all’impegno profuso dal mondo della ricerca, il 2021 sarà l’anno nel quale tutto ciò sarà relegato a ricordo di un evento ormai passato e ci ritroveremo a fare festa memori di questa esperienza. Il Natale è segno di novità, Natale è, in un certo senso, “perdere” la vecchia esistenza per “ritrovare” nuove prospettive di vita. Tutti ci siamo confrontati in questi mesi con la perdita di qualcuno o di qualcosa (abitudini, sicurezze e libertà che pensavamo immutabili, lavoro, stabilità economica, salute…), ma abbiamo anche avuto l’opportunità di “ritrovare” la capacità di mettere ordine alle priorità della nostra realtà (relazioni, affetti, mettersi a disposizione degli altri…). Il “perdere” ci porta un velo di malinconia, ma il “ritrovare” ci stimola a guardare al domani con spirito rinnovato e luminoso. Cito alcuni passaggi della canzone “Memories” (“Ricordi”) del gruppo Maroon 5: “[…] Un brindisi a quelli che sono qui oggi / Un brindisi a quelli che abbiamo perso per strada / […] C’è un tempo che mi ricordo, quando non conoscevo nessun dolore / Quando credevo al per sempre, e tutto sarebbe rimasto uguale / […] Tutti soffrono qualche volta / Tutti soffrono un giorno / Ma tutto andrà bene / […] Ora il mio cuore sembra una brace e sta illuminando il buio […]”. Ecco, l’augurio che rivolgo a ciascuno è questo: di essere fedeli all’essenzialità dei propri ricordi, delle proprie radici e, al contempo, di saper trarre forza da questi per “illuminare il buio” superando i momenti difficili (quale quello che stiamo vivendo) aprendoci ad un nuovo futuro. Concludo rinnovando calorosi auguri a tutti i casellesi ed in particolare a coloro che sono maggiormente in difficoltà. Auguri al nostro parroco don Claudio; a Fabio Fornaiolo (Comandante dei Carabinieri di Caselle), ai suoi collaboratori ed alle Forze dell’Ordine tutte; alla dottoressa Giuseppa Muscato (Dirigente dell’Istituto Comprensivo) e a tutta la Scuola; ai dipendenti comunali, alla Giunta e ai Consiglieri; alle associazioni, alle realtà produttive e commerciali del territorio e al mondo del lavoro in genere; agli anziani, ai diversamente abili, a coloro che vivono la solitudine; ai giovani che stanno costruendo il loro domani e quello della società; alla Protezione Civile e a tutti i Volontari dei vari ambiti; auguri alla Città di Morteros e a chi lavora nelle comunicazioni sociali. In particolare mi rivolgo a tutti coloro che operano a vario titolo nella sanità: mai vi saremo sufficientemente grati per quanto fate quotidianamente. Con l’auspicio di avere sempre la forza di “illuminare il buio”, a tutti e a ciascuno un sincero augurio per un Buon Natale e per un sereno 2021!

Il Sindaco

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.