11.2 C
Comune di Caselle Torinese
11 Maggio 2021, 11:10 pm

È tempo di un nuovo anno, tra buoni propositi e tante speranze

Caro 2021,
scusaci per l’accoglienza meno festosa che ti riserviamo in confronto agli anni appena trascorsi.
Nessun raduno familiare a brindare per il tuo arrivo, nessun gruppo di ragazzi a festeggiare in piazza ma, credimi, ti abbiamo atteso come non abbiamo mai fatto per gli altri anni.
Sei giunto in un momento dove un minuscolo virus, seppur invisibile, è stato capace di diffondere la paura di ammalarsi in tutto il mondo, la paura di non farcela a mantenere le proprie famiglie per le precarie condizioni di lavoro, la paura di morire.
Cosa chiederti per evitare che tu possa essere come l’anno appena trascorso?
La pandemia non è ancora passata e la speranza dei vaccini è quella che ci tiene incollati ogni giorno alle notizie che arrivano da tutto il mondo.
Riusciremo a difendere e proteggere tutti gli abitanti del pianeta contro il terribile coronavirus?
E dunque torna il tempo di meditare nuovi propositi.
Vogliamo che il nuovo anno sia migliore di quello che ci siamo appena buttati alle spalle e, tu, 2021, hai giustamente “l’ansia da prestazione”!
Ricordo bene i pomeriggi di marzo sul balcone ad intonare l’Inno di Mameli, i cartelloni preparati dai bambini e dai ragazzi con su scritto “andrà tutto bene” e tutto il volontariato rivolto alle strutture ospedaliere e a chi necessitava di aiuto e di assistenza.
Quest’anno la recondita speranza non risiede nel superamento di ricchezze e felicità ma, bensì, nel ritorno alla normalità che tanto ci manca.
Vogliamo poter passeggiare per le vie del paese serenamente, incontrare amici e conoscenti, scambiare sorrisi non coperti da fastidiose mascherine, discorrere sugli avvenimenti normali che accadono e così via.
Ci piacerebbe poter parlare del futuro, di cose che normalmente accadono in un paese come il nostro, appuntamenti, tradizioni che tanto ci mancano.
La nostra associazione nei primi giorni di gennaio di ogni anno prepara un calendario degli eventi in accordo con le altre associazioni casellesi; ci sono degli appuntamenti che ci piace riproporre per mantenere fede alle tradizioni storiche e culturali, come spettacoli e rappresentazioni teatrali e, poi, invece, ci sono gli appuntamenti musicali ed enogastronomici, le sagre, che arricchiscono di gioia e solidarietà, dispensando aria di festa per le piazze e vie del paese.
Quest’anno i propositi sono tanti, ma vediamo davanti a noi ancora un grosso minaccioso punto interrogativo.
Abbiamo pensato di iniziare dal tesseramento dei nostri soci; tante sono le persone che già ci hanno chiesto come fare e, cercando di mantenere sempre la sicurezza come priorità, abbiamo pensato di aprire la nostra sede il lunedì ed il venerdì, a partire dall’8 gennaio, data subito successiva al ritorno in zona gialla.
Varieranno i nostri orari di apertura proprio per permettere a tutti di scegliere se venire nel tardo pomeriggio, saremo infatti aperti dalle 17 alle 19, oppure in serata, con orario dalle 21 alle 21,45, per via del “coprifuoco”.
Vi rilasceremo la nostra nuova tessera con il depliant illustrativo degli esercizi commerciali con noi convenzionati per offrire sconti ai soci Pro Loco, e il calendarietto tascabile. Il costo della tessera è di 20 euro come Socio ordinario e di 30 euro come Socio Sostenitore con incluso l’abbonamento annuale al giornale “Cose Nostre”.
Quest’anno sarà a disposizione, a fronte di un piccolo contributo di 5 euro, il calendario della Pro Loco.
È il primo anno che lo realizziamo, ci troverete 12 fotografie delle nostre manifestazioni effettuate nell’anno passato.
Sarà un buon compagno di viaggio per tutto il 2021 e il contributo servirà ad attività di volontariato abbinata a propositi di solidarietà.
Stiamo aspettando nuove direttive sia comunali che regionali e nazionali per capire cosa ci è permesso ricominciare a fare.
Abbiamo tante idee da proporre, tra le quali belle uscite culturali, una sagra che coinvolga più associazioni e diverse manifestazioni anche culturali.
Abbiamo davanti a noi un anno nuovo di zecca, ancora da vivere, come se fosse una pagina bianca, su cui poter ricominciare a scrivere.
Il 2020 ci ha dato una gran lezione: mai dare per scontata la libertà anche di fare le piccole cose e ora sappiamo bene cosa vogliamo fare: andare a passeggiare, andare al cinema, andare a pranzo in un ristorante, andare a trovare le persone care, festeggiare compleanni, questo ci devi ridare 2021, confidiamo in te.
Quindi, per concludere, ci affidiamo a te, 2021!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

ULTIMI ARTICOLI

Vecchia stazione, a che punto è la notte

0
Nel recente Consiglio Comunale del 29 aprile è stata la prima delle interrogazioni, nell’apposito spazio a inizio seduta, quella fatta dal consigliere 5 Stelle...

Intendere e volere

Ricordando Gaio