Lo scorso 22 Settembre, davanti alla biblioteca, sotto i portici di Caselle, si è svolto il secondo incontro con la comunità locale per proseguire il percorso che porterà Caselle a divenire “comunità costruttrice di gentilezza”. Una serata speciale, partecipata da oltre 150 cittadini, intitolata “Gentilezza..dalle parole ai fatti”, durante la quale sono stati letti alcuni brevi racconti inerenti la gentilezza a cui è seguita la pratica. A inizio serata sono state presentate dal sindaco Giuseppe Marsaglia alcune delle prime pratiche gentili già messe in atto a Caselle, ossia l’elezione della prima Miss Gentilezza Serena Marino, la delega al neo Assessore alla Gentilezza di Caselle Stefano Sergnese e una casetta in legno di colore viola realizzata da Antonio Lamon, un artigiano locale, per contenere, come se fosse un salvadanaio, le pratiche di gentilezza generate dai cittadini. L’obiettivo è quello di coinvolgere la cittadinanza a ideare soluzioni a costo zero per accrescere il benessere diffuso da concretizzare successivamente attraverso la partecipazione, “per rendere ancora più bella e accogliente la città”. A trasmettere ai presenti gli strumenti per generare pratiche di gentilezza senza costi è stato Luca Nardi, coordinatore del progetto nazionale Costruiamo Gentilezza, che in mezz’ora ha stimolato i cittadini a creare insieme soluzioni pratiche di gentilezza. Il risultato è stato l’ideazione di ben 30 nuove pratiche gentili a costo zero, che sono state riportate su delle schede e che, dopo essere state raccontate dagli stessi ideatori, sono poi state imbucate nella casetta viola dedicata. Un allenamento per abituare i cittadini a impiegare strumenti e risorse nuove per dare concretezza al bene comune in modo diverso, anche nel caso in cui non ci fossero risorse economiche disponibili. Nei prossimi mesi il Comune di Caselle avvierà un contest di pratiche gentili per la città in cui la cittadinanza sarà la protagonista nel “costruire gentilezza”, e sono già una sessantina le associazioni aderenti. A coordinare l’iniziativa sarà l’informagiovani locale con referente Stefano Bonvicini. Mentre ad addolcire ulteriormente l’incontro “gli abbracci della gentilezza” i biscotti realizzati dall’Imprenditore della gentilezza locale Mauro Pogliano che li ha preparati nel suo laboratorio e poi donati per l’occasione. Tra i protagonisti della serata i bambini, il centro della comunità, che hanno letto e poi imbucato i loro pensieri gentili (semplici e pratici) nella casetta viola.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.