19.7 C
Comune di Caselle Torinese
martedì, Aprile 16, 2024

    Cose ( Nostre) dell’Altro Mondo!

    Grande successo dello spettacolo di Luisella Tamietto ed Elis Calegari


    Quando il nostro Direttore mi ha chiesto di scrivere una recensione dello spettacolo dedicato alla chiusura dei festeggiamenti del cinquantenario di fondazione di Cose Nostre, mi sono sentito estremamente onorato di essere stato proprio io il prescelto fra i tanti amici di penna del giornale. E dopo avere letto il lancio pubblicitario scritto proprio da Elis su Cose Nostre di dicembre, mi sono tremate le gambe. Davvero mi sono chiesto come avrei potuto rappresentare tutto il sentimento, tutta la voglia di dare il meglio di se stessi, tutto ciò che sarebbe stato racchiuso in quelle due ore di spettacolo, programmate per celebrare un traguardo così importante e così ambito: cinquanta anni ininterrotti di un giornale, di un mensile letto, apprezzato e gustato un pochino al giorno, quasi come quando mediti su un buon bicchiere di Barolo di annata: Cose Nostre.

    Ma veniamo alla bella, simpatica e familiare serata del 17 dicembre, con replica la domenica 18.
    Benvenuti a teatro. Dove tutto è finto ma niente è falso, come diceva l’indimenticabile Gigi Proietti. Una Sala Cervi più bella che mai per l’occasione del Natale, insomma una “prima” che per Caselle, per la nostra Pro Loco ha rappresentato un unicum e una vera, grande novità.
    Sala piena. Sicuramente i polmoni degli attori avranno avuto meno ossigeno, ma il loro cuore e il nostro cuore, hanno iniziato a scaldarsi con l’ingresso in scena del Conte Aloysio Piolet, magistralmente interpretato da Luisella Tamietto.

     

    “Cose (nostre) dell’Altro Mondo!” non è stato uno spettacolo, non un teatro, non un musical, bensì un racconto lungo 50 anni, fra lontani ricordi, passeggiate per il paese, memorie di gioventù.
    Un bellissimo filmato era posto a più riprese, aperto con la Presidente della nostra Pro Loco che raccontava la sua esperienza di vita da quando, partita dalla gavetta, è arrivata alla soglia della presidenza.
    La parte centrale, l’ossatura forte, l’ha magicamente sostenuta Luisella Tamietto, trasformista, con cambio di costumi rapidissimi: dalla suora, al Conte Aloysio Piolet, alla cartomante, a Leila e stato un vero spettacolo pirotecnico. Fantastici i suoi monologhi.
    Che dire poi del pianista Aldo Rindone che è riuscito a coniugare perfettamente il jazz con i monologhi di Luisella e con le interpretazioni canore di Elis. Battimano, pubblico divertito e sorridente alle sottili battute che arrivavano a raffica della Tamietto.
    E fra un po’ di musica e un po’ di canzoni di Elis, ecco il video che girava nuovamente prodotto da Lorenzo Brondetta “Brondius”. Ed allora ecco i racconti di Salvatore Diglio, di Vittorio Mosca, di Gianni Mantovani, dell’ex Presidente Pro Loco Gianni Frand, e ancora di Paolo Ribaldone, insomma una carrellata di storia, di musica, di ricordi e di rimpianti. I nostri 50 anni di storia, veramente di… Cose Nostre.
    La trionfale interpretazione di Elis Calegari a fine spettacolo è stata proprio alla “mia maniera” ovvero un’indimenticabile “My Way”, che Elis ha interpretato magicamente, con un tono ed una voce degna dell’originale.
    Il balletto finale con la “spaccata”e la “ruota” di Luisella Tamietto ha sorpreso ancora una volta gli spettatori: erano trascorse velocissime due ore ininterrotte di spettacolo, di godimento puro.
    Non c’era davvero modo migliore per chiudere l’anno di festeggiamenti dedicato al 50° di fondazione del nostro giornale!

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Mauro Giordano
    Mauro Giordano
    Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    cielo sereno
    19.6 ° C
    21.5 °
    17.6 °
    15 %
    9.8kmh
    0 %
    Mar
    20 °
    Mer
    18 °
    Gio
    12 °
    Ven
    16 °
    Sab
    17 °

    ULTIMI ARTICOLI

    Ultimi appuntamenti Unitre

    0
    La nostra Unitre comunica: "Inviamo gli ultimi appuntamenti accademici. Con l'occasione porgiamo un arrivederci al prossimo anno alla redazione e a  tutti i lettori di...