2.5 C
Comune di Caselle Torinese
venerdì, Aprile 19, 2024

    Il “piano” di Benot

    La Società Storica delle Valli di Lanzo ha recentemente pubblicato il CL-2 volume della collana; opera curata da Aldo Audisio e Michele Vietti presentata in occasione della consegna del Sigillo d’oro a Bruno Guglielmotto-Ravet, presidente storico della Società stessa.
    La pubblicazione, ampia e documentata, accoglie il testo di Laura Gallo “Le valli di Lanzo nella pittura dell’Ottocento e del primo Novecento”, accompagnato da un lungo elenco di artisti che le valli hanno dipinto; ben 29 pagine fitte di nomi e opere, esposizioni e preziosi riferimenti bibliografici.
    Contemporaneamente, il Museo “Arnaldo Tazzetti” di Usseglio ha ricevuto in dono due opere sinora sconosciute ( disegno preparatorio e dipinto ) di Eilen Donghi che soggiornò a Usseglio nell’estate del 1940 scrivendo altresì il proprio diario.
    L’opera riprende uno scorcio di Pian Benot con una contadina intenta al cucito, un ragazzino, la chiesetta di San Lorenzo e baite tutt’intorno; quelle baite che ritroviamo in un’importante opera di Cesare Ferro Milone, il cantore del paesaggio ussegliese.
    Scrive Eilen Lawrence Smith, marchesa Donghi:”Ho quasi finito di riportare il disegno dello
    sfondo di Benot sulla carta da lucido … Sarà una vera gioia metterlo sulla tela … ho anche inserito le pecore, ma in modo piuttosto indistinto …
    Ho cancellato le pecore dal dipinto di Benot ed è quel che ci voleva”.
    Mercoledì, 20 novembre ( 1940 ).
    “Ho trasferito su tela tutto il disegno di Benot”.
    Eilen aveva una sorella, Margherita, andata sposa al colonnello dei Carabinieri Ottavio Cibrario ( 1879-1946 ). Il soggiorno della pittrice a Usseglio, con due figli, è determinato dalla mancanza di acqua per siccità nel castello di Mornese che era stato messo a loro disposizione da Gustavo Doria. Scrive Anna Salinas, nipote della Donghi:
    In quel soggiorno, che sarebbe rimasto l’unico, Usseglio le diede l’ispirazione per uno dei suoi quadri di paesaggio, rigorosamente preso dal vero, Pian Benot in un tempo in cui la montagna era bellezza e vita aspra e non comodità e divertimento”.
    Concludiamo queste note “lanzesi” ricordando altresì una “antica” cartolina che riprende, a Balme, la gara degli slittini Leges fra Sarini tenutasi in borgata Cornetti; anche una panoramica generale di Balme con sullo sfondo la Bessanese innevata.

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    cielo sereno
    3.1 ° C
    6.5 °
    0.7 °
    70 %
    2.1kmh
    0 %
    Ven
    16 °
    Sab
    18 °
    Dom
    14 °
    Lun
    12 °
    Mar
    6 °

    ULTIMI ARTICOLI

    Caselle in guerra nel XVI secolo

    0
    Le maggiori vicende militari di Caselle avvennero certamente nella prima metà del Cinquecento, quando il paese venne occupato dai Francesi, durante le guerre...

    Il giovane Puccini