8.8 C
Comune di Caselle Torinese
venerdì, Marzo 1, 2024

Caselle Green: Noi per Voi

La Città di Caselle torinese in accordo con il Consiglio Comunale dei Ragazzi (CCR) ha organizzato una mattinata di pulizia collettiva per prendersi cura della nostra città. L’evento è stato sponsorizzato anche da SETA (Società per l’Ambiente) e dall’Istituto Comprensivo di Caselle, una partnership nata per sensibilizzare i giovani a sviluppare un senso critico e di civiltà rispetto al tema dei rifiuti. Sabato 15 Aprile al Palatenda sono stati distribuiti un centinaio di sacchetti, l’assessore all’ambiente Stefano Sergnese si dice “soddisfatto della partecipazione all’evento e soprattutto della presenza attiva dei più giovani. In molti si saranno accorti di questa pacifica squadra, sparpagliata per le nostre strade ma unita da un doppio intento: tenere pulito il paese e ricordare che è vietato lasciare un rifiuto a terra. L’articolo 51 del regolamento comunale per la gestione dei rifiuti urbani e per l’igiene del suolo prevede sanzioni per l’abbandono anche di oggetti di piccolissime dimensioni, quali scontrini, fazzoletti di carta, gomme da masticare, mozziconi di sigarette o altro sul suolo, nelle acque e negli scarichi. Il regolamento attualmente in vigore, modificato dalla delibera di Consiglio Comunale n.77 del 20/12/2022, è consultabile sul sito comunale nella sezione dell’Albo Pretorio.
Nel 2022 quattordicimila casellesi hanno prodotto 6000 tonnellate di rifiuti urbani, 428 chilogrammi all’anno per ciascun abitante. Il 60% dei quali è stato differenziato (3600 tonnellate) mentre le restanti 2400 tonnellate sono state incenerite. La media italiana del 2021, pubblicata da ISPR (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca ambientale) è di 502 chilogrammi di rifiuti urbani prodotti all’anno pro capite, con una differenziazione del 64% dei quasi 30 milioni di tonnellate prodotte sul territorio nazionale in un anno.
Allego il link della SETA relativo al nostro comune per avere informazioni su come differenziare correttamente, sui punti di raccolta di rifiuti speciali (oli, pile, farmaci scaduti, CORIPET, apparecchiature elettroniche RAEE), sulla raccolta a domicilio per oggetti ingombranti e per accedere alla tabella dettagliata dalla quale ho estrapolato i dati inseriti nell’articolo.

“https://www.setaspa.com/comuni/148-comuni/785-caselle-torinese” “https://www.isprambiente.gov.it/files2022/area-stampa/comunicati-stampa/sintesi-dati-1.pdf”

Per concludere, con uno sguardo al futuro, potrebbe essere utile sapere che nell’Unione Europea si producono ogni anno più di 2,5 miliardi di tonnellate di rifiuti. L’UE sta aggiornando la legislazione sulla gestione dei rifiuti per promuovere la transizione entro il 2050 dalla attuale economia lineare (estrazione-produzione-consumo-scarto) a quella circolare, più sostenibile. L’economia circolare è un modello di produzione e consumo che implica condivisione, prestito, riutilizzo, riparazione e riciclo dei materiali e dei prodotti esistenti. In questo modo si estende il ciclo di vita dei prodotti, contribuendo a ridurre i rifiuti al minimo. Il Parlamento europeo vuole una legislazione per l’etichettatura che indichi la durabilità e la riparabilità (diritto alla riparazione) di un prodotto e di trasparenza e garanzie che certifichino le condizioni di oggetti usati.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

METEO

Comune di Caselle Torinese
pioggia leggera
8.8 ° C
10.3 °
7.9 °
91 %
0.5kmh
100 %
Ven
9 °
Sab
9 °
Dom
8 °
Lun
13 °
Mar
10 °

ULTIMI ARTICOLI

Una serie di autogol per l’Occidente

0
Sul crinale dell’anno passato anche il Sudafrica s’è unito al coro dei “genocidi inventati”, reclamando capricciosamente sanzioni per Israele alla Corte internazionale di giustizia;...