4.6 C
Comune di Caselle Torinese
domenica, Febbraio 25, 2024

Il campo-scuola della Protezione Civile

Dedicato ai ragazzi

Per i venti ragazzi fra i 10 ed i 13 anni che hanno partecipato da lunedì 26 giugno a venerdì 30 al campo-scuola è stata un’avventura meravigliosa. “Anch’io sono la Protezione Civile” questo era il titolo dell’evento e il tema affidato a questi giovani che, nel cortile della scuola “Rodari”, hanno partecipato giorno e notte all’intenso programma per loro studiato.
“È stato questo un campo-scuola – come ci ha spiegato il responsabile Giovanni Isabella – dove momenti ludici si affiancavano a momenti di studio di tutte le tematiche affrontate dalla Protezione Civile.”
Le 12 bambine e gli 8 bambini hanno vissuto in comunità giorno e notte fuori casa, dormendo all’interno della palestra della loro scuola, prendendo conoscenza del sistema di Protezione Civile attraverso la tutela propria, dell’ambiente e delle comunità in caso di calamità. Affiancavano i membri della Protezione Civile, gli Alpini del Gruppo di Caselle e i militi della Croce Rossa Comitato di Mappano.
“È un progetto che realizziamo sotto l’egida del Dipartimento Nazionale del Ministero -ci spiega ancora Giovanni Isabella -con la partecipazione della Regione Piemonte e del Comune che ci stanno supportando e che desideriamo qui ringraziare.”
E venerdì 30, con la commovente cerimonia dell’ammaina bandiera, si è chiuso il campo-scuola con la consegna degli attestati di partecipazione ai mini-volontari. Felicità dei genitori che riabbracciavano i loro bimbi e felicità dei ragazzi che da domani creeranno e trasferiranno ai loro amici le esperienze vissute generando un utilissimo volano: loro saranno portatori di informazioni sui valori determinanti della società civile, sapranno riconoscere l’importanza dell’ambiente, il suo rispetto, l’aiuto reciproco, la lealtà dei rapporti. Le basi di una giusta società futura.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mauro Giordano
Mauro Giordano
Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

- Advertisment -

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

METEO

Comune di Caselle Torinese
nebbia
4.7 ° C
6.8 °
3.4 °
84 %
1.5kmh
20 %
Dom
10 °
Lun
6 °
Mar
8 °
Mer
9 °
Gio
13 °

ULTIMI ARTICOLI

Le cinque giornate

0
Dura cinque giorni; in realtà inizia già a Settembre e termina in primavera, complice il TG1, un tempo non “un telegiornale”, ma “il telegiornale”,...

Insieme si può