9.7 C
Comune di Caselle Torinese
giovedì, Aprile 18, 2024

    “In politica, cattolici mai più marginali”

    L'esortazione dell'Arcivescovo di Torino

    Assumere un ruolo che non li renda più marginali o del tutto ininfluenti all’interno dei vari partiti. Questo l’incoraggiamento ai cattolici e ai cristiani dell’Arcivescovo di Torino, Monsignor  Roberto Repole, durante l’incontro con gli amministratori locali e i politici della diocesi torinese.
    Sabato 17 febbraio, al Collegio Artigianelli di Torino, monsignor  Repole ha incontrato i politici e gli amministratori pubblici nell’ambito di un incontro promosso dalla Pastorale Sociale e del Lavoro interdiocesana volto a offrire un momento di riflessione e confronto sul senso dell’impegno in politica, anche alla luce del messaggio cristiano.
    Nel  rispetto del pluralismo politico dei credenti, è stato importante questo richiamo ad assumere un ruolo che non li renda più marginali o del tutto ininfluenti all’interno dei vari partiti. A partire dai problemi che coinvolgono concretamente le persone e dove proprio i cattolici devono essere più sensibili per la cultura che li ispira nell’impegno pubblico, politico ed amministrativo. Le sfide più importanti e più impellenti posso essere la sanità, le disuguaglianze, il lavoro, la povertà, lo stato sociale, i servizi alla persona.
    La presenza dei cristiani in politica “torni ad essere la più alta forma di carità al di là degli schieramenti, cercando ciò che unisce, senza sentirsi subalterni per via della fede, forti di una grande tradizione di elaborazione politica”. È l’esortazione dell’Arcivescovo Repole, un messaggio di vicinanza e sostegno della Chiesa torinese ai laici impegnati in politica, “che spesso sono lasciati soli dalle comunità cristiane nelle quali hanno maturato la loro scelta di impegno per il bene della collettività”.
    I prossimi appuntamenti di formazione offerta ai politici dalla Pastorale Sociale e del Lavoro saranno sabato 13 aprile dove si parlerà di “Mantenere le motivazioni dell’impegno”  e sabato 15 giugno dove si affronterà il tema delle contraddizioni e le fatiche dell’impegno politico”.
    Un teatro pieno, di persone di tutte le età, tutte a vario titolo impegnate in politica, di schieramenti diversi che hanno dialogato e avviato un percorso insieme ha fatto emergere che c’era questa necessità di incontro e di confronto perché l’impegno dei cattolici e cristiani in politica sia sempre meno marginale, ma che sia protagonista.

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Mara Milanesio
    Mara Milanesio
    Giornalista pubblicista. Ama correre, viaggiare e camminare in montagna. Ha la passione per la politica ed è una persona schietta che dice ciò che pensa.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    pioggia leggera
    10.6 ° C
    12.8 °
    9 °
    50 %
    5.1kmh
    75 %
    Gio
    14 °
    Ven
    16 °
    Sab
    18 °
    Dom
    15 °
    Lun
    7 °

    ULTIMI ARTICOLI

    Libera Chiesa, Libero Stato

    0
    I Patti Lateranensi sono gli accordi stipulati tra il Regno d’Italia e la Chiesa cattolica romana l’11 febbraio 1929 allo scopo di definire i...

    Il giovane Puccini