20.6 C
Comune di Caselle Torinese
lunedì, Giugno 17, 2024

    Il “non voto” è un senso?

    L'astensione alle urne: cifre sempre più alte, soprattutto tra i giovani

    L’astensione alle urne raggiunge cifre sempre più alte, soprattutto tra i giovani
    Le ultime elezioni politiche hanno confermato un trend preoccupante: la disaffezione dei giovani verso la politica. L’affluenza tra i giovani under 35 sembra essere un  vero e proprio “partito dell’astensione” che rappresenta una sfida cruciale per il futuro della nostra democrazia.
    Quali sono le cause di questa disillusione?
    Le ragioni alla base del fenomeno sono complesse e sfaccettate. Tra i fattori principali troviamo la sfiducia nei partiti politici. I giovani faticano a riconoscersi nei partiti tradizionali, spesso percepiti come scollegati dai loro bisogni e dalle loro preoccupazioni. La mancanza di proposte concrete e la percezione di corruzione e inefficienza alimentano il disinteresse e il cinismo.
    Un altro fattore è la mancanza di canali di partecipazione. I giovani spesso si sentono esclusi dai processi decisionali e non vedono come la loro voce possa avere un impatto reale. La politica tradizionale appare lontana e inaccessibile, incapace di intercettare le nuove forme di attivismo e partecipazione nate sui social network. Ci sono alcuni giovani che fanno politica sui social, come il nostro concittadino Andrea Borello.
    Un altro elemento è relativo ai problemi socio-economici. Le difficoltà quotidiane, come la precarietà lavorativa, l’accesso alla casa e l’incertezza del futuro, spingono molti giovani a concentrare le proprie energie sulla sopravvivenza piuttosto che sull’impegno politico.
    Un ruolo importante è relativo alla disinformazione e alle fake news. L’informazione frammentata e spesso distorta che circola online contribuisce a generare confusione e sfiducia nelle istituzioni. La difficoltà a discernere le notizie vere da quelle false mina il dibattito pubblico e ostacola la formazione di un’opinione politica consapevole.
    Cosa si può fare per invertire la rotta?
    Per contrastare il fenomeno dell’astensione in generale e dell’astensione  giovanile è necessario un impegno concreto da parte di tutti gli attori sociali.
    Prima di tutto dai partiti politici. Rinnovare la propria classe dirigente, avvicinarsi ai giovani attraverso un linguaggio e un approccio più inclusivo, elaborare proposte concrete che rispondano alle loro esigenze e attuare politiche volte a migliorare le loro condizioni di vita.
    Il ruolo delle istituzioni. Promuovere l’educazione civica nelle scuole, favorire la partecipazione dei giovani nei processi decisionali, investire in strumenti di informazione online affidabili e contrastare la diffusione di fake news.
    Inoltre, tramite i mezzi di comunicazione, offrire una copertura mediatica più ampia e approfondita dei temi che interessano i giovani, dare voce alle loro istanze e promuovere un dibattito pubblico costruttivo e inclusivo.
    Generare una attiva partecipazione, sia online che offline, per far sentire la propria voce e influenzare il dibattito politico. Impegno in movimenti e associazioni che si battono per le cause in cui credono.
    Recuperare la fiducia dei giovani nella politica è una sfida complessa che richiede un’azione sinergica da parte di tutti. Solo attraverso un impegno concreto e condiviso sarà possibile costruire un futuro più inclusivo e partecipativo, dove la voce di ogni cittadino, giovane o anziano, possa essere ascoltata e valorizzata.
    Bisogna considerare che non tutti i giovani sono disinteressati alla politica. Molti di loro sono attivi e impegnati in diverse forme di partecipazione civica, anche se non sempre attraverso i canali tradizionali, e esistono diverse esperienze positive di coinvolgimento dei giovani in politica, che possono essere replicate e ampliate sia a livello locale che su scala nazionale.
    In conclusione, la scarsa partecipazione al voto rappresenta una seria minaccia per la democrazia. È necessario un impegno da parte di tutti per invertire questa tendenza e costruire un futuro più partecipe e inclusivo.

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Mara Milanesio
    Mara Milanesio
    Giornalista pubblicista. Ama correre, viaggiare e camminare in montagna. Ha la passione per la politica ed è una persona schietta che dice ciò che pensa.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    cielo sereno
    18.1 ° C
    20.6 °
    16.2 °
    77 %
    1kmh
    0 %
    Lun
    24 °
    Mar
    25 °
    Mer
    29 °
    Gio
    29 °
    Ven
    23 °

    ULTIMI ARTICOLI

    “Cose Nostre” di giugno è in edicola

    0
    Puoi trovare il nuovo numero di Cose Nostre nelle edicole di Caselle e San Maurizio: 32 pagine tutte da leggere!  

    Fino a quando