La dottoressa Fortunata Condemi è la nuova segretaria comunale di Mappano, in sostituzione del dottor Umberto Bovenzi. Una segretaria reggente part-time però, visto che sarà presente nel nuovo Ente solo per tre giorni alla settimana, come specificato ulteriormente nel decreto n.14 del 20 aprile scorso del sindaco Francesco Grassi.
Pertanto risulta fondamentale la presenza della dottoressa Maria Elisa Save, vicesegretaria, in distacco dal Comune di Caselle oramai da metà ottobre 2017.

D’altronde, lo stesso sindaco precisa nel decreto che la dottoressa Save “nell’ambito delle funzioni di vicesegretario comunale (…) ha finora sottoscritto atti gestionali e pareri anche in sostituzione dei responsabili dei servizi Finanziario, Servizi alla Persona, Tecnico-SUAP, Vigilanza assenti”.

L’emergenza personale continua quindi, ma non c’era certo bisogno di ulteriori conferme per comprenderlo purtroppo. Comunque, nel decreto il primo cittadino esplicita che “non risulta possibile attribuire ulteriori incarichi dirigenziali alla stessa, essendo in servizio a tempo parziale”, parlando della dottoressa Condemi, e che “attesa la necessità di dover provvedere in ordine all’attribuzione dell’incarico per la sostituzione dei Responsabili dei servizi assenti” si rileva l’opportunità di assegnare (o meglio confermare) l’incarico di sostituzione “fino alla copertura dei posti o all’adozione da parte dell’amministrazione comunale di ulteriori/diverse misure organizzative” dei suddetti responsabili alla dottoressa Save.

Una domanda sorge spontanea a molti però: quando ci si siederà attorno ad un tavolo per sottoscrivere queste benedette convenzioni con i Comuni cedenti mettendo da parte tutto il resto per il bene collettivo?

Tra poche settimane sarà passato un anno dalle elezioni nel nuovo Comune…

Articolo precedenteOperativo lo Sportello Tributi
Articolo successivoTransizioni
Elis Calegari
Elis Calegari è nato a Caselle Torinese il 24 dicembre ( quando si dice il caso…) del 1952. Ha contribuito a fondare Cose Nostre, firmandolo sin dal suo primo numero, nel marzo del '72, e, coronando un sogno, diventandone direttore responsabile nel novembre del 2004. Iscritto all' Ordine dei Giornalisti dal 1989, scrive di tennis da sempre. Nel corso della sua carriera giornalistica, dopo essere stato anche collaboratore di presdtigiose testate quali “Match Ball” e “Il Tennis Italiano”, ha creato e diretto “Nuovo Tennis”, seguendo per più di un decennio i più importanti appuntamenti del massimo circuito tennistico mondiale: Wimbledon, Roland Garros, il torneo di Montecarlo, le ATP Finals a Francoforte, svariati match di Coppa Davis, e gli Internazionali d'Italia per molte edizioni. È tra gli autori di due fortunati libri: “ Un marciapiede per Torino” e “Il Tennis”. Attualmente è anche direttore responsabile di “0/15 Tennis Magazine”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.