Una bella cornice di pubblico ha premiato la serata organizzata dall’associazione “Liberi Tutti” di Leinì e dalla sezione Anpi di Caselle-Mappano, con il patrocinio del Comune di Mappano.

Venerdì 25 gennaio scorso, la Sala Lea Garofalo del Palazzo Comunale era piuttosto gremita, per assistere all’incontro, preparato in occasione della Giornata della Memoria, dal titolo “Giovanni Bloisi, il ciclista della memoria – Viaggio verso i bambini di Selvino”.

E Bloisi ovviamente c’era ed ha raccontato questo suo viaggio sulle due ruote, tenutosi dal 19 marzo al 24 aprile del 2018: un viaggio da circa 100 chilometri al giorno, alla ricerca e scoperta di quei luoghi italiani legati, in maniere diverse, alla vicenda dell’ex colonia fascista di Sciesopoli. Ovunque, ha confessato Bloisi, l’accoglienza riservatagli è stata calorosa, da parte delle istituzioni, delle scuole, ma anche dei semplici cittadini. Per non parlare poi dell’esperienza vissuta al suo arrivo in Israele.

Un modo diverso di vivere la Giornata della Memoria quindi, quello scelto dagli organizzatori e da Mappano: un modo per far capire che, talvolta, l’orrore ed il buio della tragedia scatenata dalla folle persecuzione antisemita, si è poi trasformato per reazione in amore e speranza. Davvero una bella serata ed una bella iniziativa, per far tornare agli onori della cronaca, e della Storia con la s maiuscola, una vicenda insolita e positiva come quella di Sciesopoli e dei piccoli ebrei sopravvissuti alla follia dei lager nazisti e riportati, pian piano, alla vita “normale” ed alla speranza nel futuro.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here