Dopo una lunga malattia,  a 75 anni, è scomparso Rossano Pavanello, ex presidente del Caselle Calcio.
Pavanello, imprenditore di lungo corso a capo della MASV, si era avvicinato al calcio nostrano creando da nulla, negli Anni Ottanta, una sua squadra aziendale, imperniandola sulla figura carismatica di Guido Porru e portandola in breve ai più alti livelli che il football UISP potesse proporre.
Di lì, complici anche le acque agitate in cui si trovava a navigare in quegli anni il calcio nostrano, fu una cosa sola proporre a Rossano Pavanello, a partire dal 1993, di assumere la presidenza del sodalizio rossonero.
Conosciuto per il carattere sanguigno e non facile che sempre lo accompagnava, aveva però l’animo del “burbero benefico”, capace di slanci umani non comuni.
La lotta alla malattia che lo aveva aggredito gli impose nel 2012 un passaggio di consegne, pur rimanendo presidente onorario del Caselle Calcio.
Alla sua figura sono legate tante pagine belle vissute dal nostro pallone: gli anni trascorsi accanto a  Porru, Mangolini e Bertone; l’attacco-meraviglia formato da Battista e Barros; i tempi  legati ai nostri ultimi figli del Prato della Fiera, come Gaiottino e Paolino Comità; la classe di Roby Virardi…
Nei suoi quasi vent’anni di presidenza Pavanello ha saputo rilanciare il nostro settore giovanile e mantenere stabilmente la nostra prima squadra in Promozione: gli sia llieve la terra.
Elis Calegari è nato a Caselle Torinese il 24 dicembre del 1952. Ha contribuito a fondare " Cose Nostre", firmandolo sin dal suo primo numero, nel marzo del '72, e, coronando un sogno, diventandone direttore responsabile nel novembre del 2004. Iscritto all' Ordine dei Giornalisti dal 1989, scrive di tennis e sport da sempre. Nel corso della sua carriera giornalistica, dopo essere stato collaboratore di prestigiose testate quali “Match Ball” e “Il Tennis Italiano”, ha creato e diretto “Nuovo Tennis” e “ 0/15 Tennis Magazine”, seguendo per più di un ventennio i più importanti appuntamenti del massimo circuito tennistico mondiale: Wimbledon, Roland Garros, il torneo di Montecarlo, le ATP Finals a Francoforte, svariati match di Coppa Davis, e gli Internazionali d'Italia per molte edizioni. “ Nuovo Tennis” e la collaborazione con altra testate gli hanno offerto la possibilità di intervistare e conoscere in modo esclusivo molti dei più grandi tennisti della storia e parecchi campioni olimpionici azzurri. È tra gli autori di due fortunati libri: “ Un marciapiede per Torino” e “Il Tennis”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.