Dopo una lunga malattia,  a 75 anni, è scomparso Rossano Pavanello, ex presidente del Caselle Calcio.
Pavanello, imprenditore di lungo corso a capo della MASV, si era avvicinato al calcio nostrano creando da nulla, negli Anni Ottanta, una sua squadra aziendale, imperniandola sulla figura carismatica di Guido Porru e portandola in breve ai più alti livelli che il football UISP potesse proporre.
Di lì, complici anche le acque agitate in cui si trovava a navigare in quegli anni il calcio nostrano, fu una cosa sola proporre a Rossano Pavanello, a partire dal 1993, di assumere la presidenza del sodalizio rossonero.
Conosciuto per il carattere sanguigno e non facile che sempre lo accompagnava, aveva però l’animo del “burbero benefico”, capace di slanci umani non comuni.
La lotta alla malattia che lo aveva aggredito gli impose nel 2012 un passaggio di consegne, pur rimanendo presidente onorario del Caselle Calcio.
Alla sua figura sono legate tante pagine belle vissute dal nostro pallone: gli anni trascorsi accanto a  Porru, Mangolini e Bertone; l’attacco-meraviglia formato da Battista e Barros; i tempi  legati ai nostri ultimi figli del Prato della Fiera, come Gaiottino e Paolino Comità; la classe di Roby Virardi…
Nei suoi quasi vent’anni di presidenza Pavanello ha saputo rilanciare il nostro settore giovanile e mantenere stabilmente la nostra prima squadra in Promozione: gli sia llieve la terra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here