Poche settimane fa presso l’Ospedale di Ciriè si è svolta la consegna di una serie di apparecchiature di ultima generazione e di alta specializzazione del valore di circa 28 mila euro al reparto Pediatria, diretta dal dottor Adalberto Brach del Prever, da parte dell’Associazione “Ospedale Dolce Casa” Onlus. Si tratta di un importante donazione resa possibile grazie alla partecipazione di privati cittadini enti e istituzioni scolastiche presenti sul nostro territorio, fra questi anche il nostro Istituto Comprensivo che ha contribuito con i proventi dell’ottava edizione del Mercatino di Natale, che coinvolge da sempre i bambini della scuola primaria, gli insegnanti e i genitori con il duplice scopo di divertirsi e di raccogliere i fondi da destinare ad un’opera benefica.

L’Associazione “Ospedale Dolce Casa” Onlus opera da molti anni all’interno del reparto pediatrico dell’ospedale di Cirié con attività di volontariato e progetti di umanizzazione strutturale e relazionale rivolti ai bambini, per aiutarli cioè a non aver paura delle cure e degli ospedali, con la creazione di ambienti a loro dedicati, il gioco o la lettura in ospedale. Grazie alla risposta generosa del territorio, la Onlus ha potuto quest’anno realizzare tre importanti progetti che hanno arricchito l’ospedale di nuove attrezzature. Il primo è “Insieme… A Piccoli Passi”, rivolto al miglioramento degli ambienti di degenza delle neo-mamme e alla relazione mamma-figlio nel loro primo incontro dopo il parto, donando 10 fasciatoi e un nuovo trasportino neonatale (Infant Transport Unità). “Un apparecchio accanto al mio letto” il secondo progetto, ha permesso l’acquisizione di un ecografo portatile di ultima generazione, una macchina che serve per la valutazione e il monitoraggio delle polmoniti e delle complicazioni che interessano la pleura. Tale apparecchio riduce in maniera significativa il ricorso a esami radiologici sul torace di pazienti in età pediatrica. L’ecografo, in questione è dotato di una sonda lineare e di una convex e permette di eseguire anche l’ecografia delle anche e l’ecografia dell’addome. In futuro, con l’acquisizione di una specifica sonda, potrà essere utilizzato per le ecografie cerebrali in neonati con problematiche specifiche e per gli ecocardiogrammi neonatali, in collaborazione con la Cardiologia di Ciriè.

Si aggiunge a questi il terzo importante progetto “C’è aria di salute” che ha permesso di arricchire il reparto con uno strumento per il trattamento delle patologie respiratorie, il Vaporterm Precision Flow di Burke&Burke, un dispositivo particolarmente efficace nelle situazioni di difficoltà respiratoria, bronchiti, crisi asmatiche o per trattare casi molto più complicati come tumori o malformazioni gravi. Sono stati donati anche due nuovi televisori per le camere dei piccoli pazienti e un apparecchio tritaghiaccio, perché il ghiaccio risulta essere particolarmente efficace nella cura delle gastroenteriti.

Il Direttore Generale dell’ASL TO4, dottor Lorenzo Ardissone nel ringraziare dell’impegno che dimostra da anni la Associazione “Ospedale Dolce Casa” Onlus ha commentato dicendo: Il nostro territorio ci dimostra sempre una forte solidarietà e una vicinanza sensibile, che si traducono in iniziative concrete come questa quando si riconoscono la qualità dei servizi offerti e la professionalità degli operatori“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here