Il sindaco Francesco Grassi, a due anni dalle prime storiche elezioni amministrative mappanesi, ha rilasciato una dichiarazione agli organi di stampa: “Ricordo bene le emozioni indelebili di 2 anni fa, quando mi sono insediato assieme a tutta la mia squadra a formare la prima amministrazione di Mappano. Eravamo tutti pieni di entusiasmo e di voglia di prendere finalmente in mano il futuro della nostra comunità”. Prosegue Grassi: “Il primo anno è stato molto difficile per via della difficoltà di accedere alle risorse finanziarie e di personale necessarie alla vita del comune, ma con l’impegno di tutti a poco a poco siamo riusciti a raggiungere l’autonomia finanziaria, una sufficiente dotazione di personale e infine da quest’anno a prendere in mano tutti i servizi del comune compreso il servizio tecnico. Anche se ancora a rango ridotto la struttura del comune di Mappano è pienamente operativa. In questi ultimi tempi la vivacità delle manifestazioni del maggio mappanese culminate con la festa patronale hanno provato ancora una volta quanto la comunità di Mappano sia viva e speciale. Il momento che simbolicamente ha riassunto il percorso di questi anni è stato l’ottenimento con decreto del Presidente della Repubblica dello Stemma e del Gonfalone di Mappano, il simbolo della nostra comunità che ne riassume la spiritualità, l’operosità e la sua storia contadina evoluta in realtà urbana, riconosciuta infine con l’attribuzione dell’autonomia comunale”. Continua il sindaco: “Il nostro lavoro continua con rinnovata determinazione, col desiderio di investire sullo sviluppo del nostro territorio con opere importanti e con un piano urbanistico che faccia di Mappano la casa di una comunità che aspira ad un’alta qualità della vita. All’indomani delle ultime elezioni faccio i migliori auguri ai nuovi sindaci di Leini e Settimo Torinese e al sindaco di Borgaro riconfermato, con l’auspicio di costruire un forte rapporto di collaborazione, sanando le problematiche accumulate durante le prime fasi dell’istituzione del comune di Mappano. Faccio anche i migliori auguri al neo Presidente della Regione Piemonte che ha istituito il comune di Mappano e che riteniamo abbia ancora oggi la possibilità di favorirne lo sviluppo. Resta inteso che lo stesso spirito di collaborazione lo vogliamo consolidare anche con i vicini del comune di Caselle Torinese e con la Città Metropolitana che resta il nostro punto di riferimento nella definizione dei rapporti ancora sospesi tra noi e i comuni da cui ci siamo separati. Dalla sinergia di tutti i nostri enti potrà certamente nascere un futuro di sviluppo sostenibile e prosperità per le nostre comunità”. In conclusione, un’importante comunicazione del primo cittadino: “Infine approfitto di questa occasione per annunciare che ho preso l’importante decisione di dedicarmi a tempo pieno al lavoro a servizio della mia comunità fino alla fine del mandato”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here