Il Comune di Borgaro Torinese ha aderito a questa nuova iniziativa “Passaporto Culturale” in quanto questo progetto è un avanzamento  del progetto “Nati con la Cultura” che ha preso avvio nel 2014 presso l’ospedale Sant’Anna a Torino e che ha come protagonisti la Fondazione Medicina a Misura di Donna Onlus, il Museo Civico d’Arte Moderna, il format Abbonamento Musei Torino Piemonte e l’Osservatorio Culturale del Piemonte con l’auspicio di edificare un cammino che unisca l’attimo della maternità e della paternità per l’opportunità educativa, di accompagnamento al ruolo del genitore.

Il “Passaporto Culturale” non è nient’altro che un pass per entrambi i genitori, che consentirà loro di entrare, nel primo anno di vita del figlio, gratuitamente nei musei del Piemonte che fanno parte dell’iniziativa.

Il Comune capofila dell’area Torino Città Metropolitana è Borgaro assieme con l’AslTo04 i quali hanno visto in questi mesi un enorme lavoro del consigliere Maurin che ha messo le basi per l’approvazione dei sussidi necessari e del progetto da parte dell’attuale maggioranza comunale borgarese.

Il “Passaporto Culturale” avrà validità fino alla conclusione del 1° anno del bimbo, in tutti i giorni dell’anno senza anticipi o limitazioni e sarà consegnato dall’Ufficio Anagrafe di Borgaro quando il bimbo verrà registrato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.