Il Comune di Borgaro Torinese ha aderito a questa nuova iniziativa “Passaporto Culturale” in quanto questo progetto è un avanzamento  del progetto “Nati con la Cultura” che ha preso avvio nel 2014 presso l’ospedale Sant’Anna a Torino e che ha come protagonisti la Fondazione Medicina a Misura di Donna Onlus, il Museo Civico d’Arte Moderna, il format Abbonamento Musei Torino Piemonte e l’Osservatorio Culturale del Piemonte con l’auspicio di edificare un cammino che unisca l’attimo della maternità e della paternità per l’opportunità educativa, di accompagnamento al ruolo del genitore.

Il “Passaporto Culturale” non è nient’altro che un pass per entrambi i genitori, che consentirà loro di entrare, nel primo anno di vita del figlio, gratuitamente nei musei del Piemonte che fanno parte dell’iniziativa.

Il Comune capofila dell’area Torino Città Metropolitana è Borgaro assieme con l’AslTo04 i quali hanno visto in questi mesi un enorme lavoro del consigliere Maurin che ha messo le basi per l’approvazione dei sussidi necessari e del progetto da parte dell’attuale maggioranza comunale borgarese.

Il “Passaporto Culturale” avrà validità fino alla conclusione del 1° anno del bimbo, in tutti i giorni dell’anno senza anticipi o limitazioni e sarà consegnato dall’Ufficio Anagrafe di Borgaro quando il bimbo verrà registrato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here