PiazzeAmicheWEBTornano le CASELLE d’ITALIA. Cogliamo l’occasione dei festeggiamenti per i 50 anni della nostra Pro Loco, per far ritornare nella nostra cittadina una rappresentanza delle altre 3 Caselle esistenti in Italia, col rango di municipalità:  Caselle in Pittari, Caselle Landi e Caselle Lurani. Tre Caselle nel nord, in Piemonte e Lombardia; una nel meridione, in una Campania quasi al confine con la Basilicata.

Nel primo articolo ricordiamo le motivazioni che hanno portato al primo incontro, nel 2013, fra queste quattro comunità, e i successivi contatti. Nel secondo articolo, un veloce giro di presentazione delle “altre Caselle”, quelle ancora più numerose piccole o grandi località, sparse per l’Italia, che condividono questo nome, ma non costituiscono Comune.

 

1. Caselle d’Italia: quattro storie che si sono incrociate

Il nome Caselle si incontra sui cartelli stradali in tante diverse località italiane. Solo quattro di queste sono sede di comune: una in Piemonte (Caselle Torinese), due in Lombardia (Caselle Landi e Caselle Lurani, entrambe in provincia di Lodi); infine, in Campania, Caselle in Pittari, provincia di Salerno.

L’assunzione per le varie Caselle delle attuali denominazioni è una storia che si incrocia con quella che ha portato, oltre 150 anni fa, all’unità d’Italia. All’indomani del 1861, infatti, una delle prime disposizioni amministrative del neonato Stato italiano fu quello volto a superare i tanti casi di omonimia tra i vari comuni del Regno. Il 30 giugno 1862 il Ministro dell’Interno Urbano Rattazzi invia, da Torino, ai prefetti del neonato Regno d’Italia, una circolare. I comuni che si trovano ad avere eguale denominazione vengono invitati a fare un’aggiunta al proprio nome, in maniera da poterli distinguere in maniera univoca.  La circolare trova attuazione tramite una cascata di Regi Decreti, nel triennio 1862-1864, e lascia un segno profondo nella toponomastica italiana.

I provvedimenti che interessano le nostre Caselle capitano tutti nei primi mesi del 1863. A 150  anni di distanza, le comunità di Caselle Torinese, Caselle in Pittari, Caselle Landi e Caselle Lurani, tramite le rispettive Pro Loco ed amministrazioni comunali, si sono incontrate per la prima volta, il 15 dicembre 2013, a Caselle Torinese, in occasione della festa annuale della pro loco.

L’incontro del 2013 a Caselle Torinese permette di stabilire una conoscenza reciproca e dei rapporti di amicizia, che vengono coltivati e rafforzati, negli anni successivi, dalla partecipazione congiunta alle manifestazioni più importanti organizzate dalle altre Pro Loco.

Da citare, nel 2014, la partecipazione, nella seconda domenica di settembre, alla 150esima edizione della Fiera Agricola di Caselle Landi: un appuntamento che richiama ogni anno, nel piccolo paese sulla sponda sinistra del Po, migliaia di persone.

Per quanto riguarda Caselle in Pittari, splendido borgo sulle colline del Cilento, altro paese a prevalente economia agricola, non si può non citare il Palio del Grano, che si tiene ogni anno nel terzo fine settimana di luglio: la festa ha il suo culmine nella gara di mietitura a mano, con i falcetti, fra gli 8 rioni di Caselle, associati ad altrettanti paesi vicini.
Una vera festa popolare, che punta al recupero di antiche varietà autoctone di frumento.
Nelle edizioni del Palio del 2013, del 2014, del 2015, e a quella di quest’anno, sono riuscite a garantire di volta in volta la loro presenza a Caselle in Pittari, piccole rappresentanze delle altre Caselle.

Venendo ai giorni nostri, il bianco striscione delle quattro Caselle d’Italia verrà di nuovo steso nel Palatenda di Caselle Torinese, per accogliere, domenica 15 settembre, le delegazioni ospiti che interverranno nel giorno della nostra festa patronale per rinsaldare i vincoli d’amicizia fra le quattro comunità.

 

2. Le “altre” Caselle

Si possono arrivare a contare, in Italia, quasi 50 borghi, o frazioni che dir si voglia, col nome di Caselle. Un toponimo molto diffuso, che, nella maggior parte dei casi, si può presumere derivi dal latino “casulae”, che potremmo tradurre in agglomerato di piccole case.
Eccone una decina fra le principali, partendo dal Veneto, ove ne è presente il maggior numero.

Caselle di Altivole: siamo in provincia di Treviso, nel comune di Altivole. La Pro Loco è nel capoluogo, mentre la frazione Caselle, di 2091 abitanti e distante 2,5 km dal capoluogo, ha di suo un Comitato Festeggiamenti, che organizza la Festa d’Estate a giugno-luglio, il Gruppo Alpini, l’AVIS e una Unione Ciclistica Dilettantistica.

Caselle di Selvazzano Dentro: comune di Selvazzano, provincia di Padova. La frazione Caselle conta 5532 abitanti e dista 3 km dal capoluogo. La Pro Loco è a Selvazzano capoluogo. A Caselle c’è parrocchia, che organizza mercatini di Natale, Centro Anziani e AVIS.

Caselle di Sommacampagna: comune di Sommacampagna, provincia di Verona. Con 5100 abitanti è la frazione più grossa del comune e dista 5 km dal capoluogo. A Caselle c’è la parrocchia, la polisportiva, Gruppo Alpini e comitato festa di Caselle (prima settimana di agosto).

Caselle di Santa Maria di Sala: provincia di Venezia; 2098 abitanti e 3,6 km dal capoluogo. Fa parrocchia. In questa Caselle nell’ultima settimana di luglio si tiene una quotata festa della birra e della musica (Birrarock), giunta quest’anno alla 19esima edizione.

Caselle di Morimondo: comune vicino ad Abbiategrasso, provincia di Milano.

Caselle di San Giorgio di Mantova: provincia di Mantova; 119 abitanti, 4 km dal capoluogo.

Caselle di San Lazzaro di Savena: comune di San Lazzaro di Savena, provincia di Bologna. Nella frazione Caselle, posta nelle vicinanze dello svincolo autostradale della A14, potete notare la presenza dell’Hotel Caselle.

Cartiere Caselle Casale: comune di Gualdo Tadino, provincia di Perugia. La frazione Cartiere Caselle Casale ha la sua Pro Loco autonoma, che organizza la Sagra della tagliatella fatta a mano (alla 37° edizione), un auto-moto raduno e una gara nazionale di danza.

Caselle di Maltignano: provincia di Ascoli Piceno; è la frazione più grossa, con 933 abitanti, e dista 2,3 km dal capoluogo.

Caselle di Milo: comune di Milo, provincia di Catania, sulle pendici dell’Etna; la frazione ha 108 abitanti e dista 750 metri dal capoluogo; in questa Caselle siciliana potete trovare nelle aziende vinicole del posto il pregiato vino DOC Etna – Bianco di Caselle.

Rispondi