Tempi davvero grami. E non bisogna neppure spiegare il perché.

E dire che tutto sembrava davvero volgere per il meglio per il nostro caro e amato tennis: mai vista una fila così a prenotare i campi. Mai viste nella nostra storia così tante iscrizioni ai corsi: la fatidica soglia dei cento bimbi iscritti alla SAT sembrava davvero lì per essere raggiunta. Poi è arrivata la “zona rossa” a spegnere l’incanto. Fino ad un minuto prima della clausura c’è stata la gara a giocare “l’ultima ora” di tennis e di padel, ma poi…

Basta dare un’occhiata al Whatsapp del nostro direttore tecnico Ale Riba per capire.

“Buonasera a tutti. Con grande dispiacere ufficializziamo la chiusura del nostro centro sportivo e la conseguente sospensione di tutte le attività di tennis e padel da domani, venerdì 6 novembre, per almeno due settimane. Vi terremo costantemente aggiornati sull’evolversi della situazione, sperando di poter tornare presto ad accogliervi sui nostri campi! Grazie per la comprensione!

Per tenervi un po’ di compagnia in questi giorni senza tennis, v’invitiamo a visitare il nostro sito internet. Nella sezione “Documenti multimediali” dell’area tennis troverete alcuni articoli e video interessanti per continuare a sfidarvi in gare casalinghe… Per il momento vedrete il materiale che avevamo preparato durante il lockdown primaverile ma nei prossimi giorni arriverà dell’altro… Teneteci aggiornati sugli allenamenti e fateci sapere i vostri record nei vari esercizi proposti!
Ecco il link diretto alla pagina: https://www.centrosportemomenti.com/tennis/rassegna-stampa

Triste condizione, ma questa notte dovrà ben finire prima o poi, e noi ci saremo. Pure con “ un pallone” in più. Ci saremo, eccome se ci saremo!

Dulcis in fundo, una nota bella: pur in un anno così tribolato, con poche gare a disposizione, Mauro Esposito è riuscito in un’impresa mai riuscita ad una racchetta casellese: la promozione in seconda categoria. Mauro con una serie impressionante di risultati, e nei tornei di Terza Categoria che in quelli per veterani – Espo è un gagliardo Over 55…-, per ora è in pectore un 2.8, ma gli mancano poco più di 100 punti per salire 2.7. Praticamente un’altra laurea.

Elis

Articolo precedenteLe meridiane di Palazzo Mosca
Articolo successivoUna spremuta di…Storia
Elis Calegari
Elis Calegari è nato a Caselle Torinese il 24 dicembre ( quando si dice il caso…) del 1952. Ha contribuito a fondare Cose Nostre, firmandolo sin dal suo primo numero, nel marzo del '72, e, coronando un sogno, diventandone direttore responsabile nel novembre del 2004. Iscritto all' Ordine dei Giornalisti dal 1989, scrive di tennis da sempre. Nel corso della sua carriera giornalistica, dopo essere stato anche collaboratore di presdtigiose testate quali “Match Ball” e “Il Tennis Italiano”, ha creato e diretto “Nuovo Tennis”, seguendo per più di un decennio i più importanti appuntamenti del massimo circuito tennistico mondiale: Wimbledon, Roland Garros, il torneo di Montecarlo, le ATP Finals a Francoforte, svariati match di Coppa Davis, e gli Internazionali d'Italia per molte edizioni. È tra gli autori di due fortunati libri: “ Un marciapiede per Torino” e “Il Tennis”. Attualmente è anche direttore responsabile di “0/15 Tennis Magazine”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.