Allora. Se siamo sopravvissuti al Covid, alla guerra, alla peste suina, ad un anno di lavoro tra Smart e presenza, alla siccità, all’inquinamento e a Malgioglio durante l’Eurovision Contest, ci meritiamo una vacanza.
In questo periodo infatti riprende la transumanza sulle autostrade, anche se la benzina costa come una abbuffata di tartufi ad Alba, anche se tutto è aumentato almeno del 30%.
Ma si sa che l’italiano medio non rinuncia mai ad almeno due cose: le vacanze e il calcio.
Quindi eccoci qui, a partire per fare interminabili code ovunque in un caldo torrido o per stancarci in quei moderni massacri chiamati viaggi organizzati. Molti di voi andranno al mare.
Sicuro come le telefonate dei rompi maroni sconosciuti che ci arrivano alla domenica. Forse non vi basta la plastica che avete a casa, volete proprio ritrovarla nell’acqua e fare il bagno con lei.
Oppure vi manca la ressa: state tranquilli che la troverete ovunque, visto che in occasione delle ferie il virus è miracolosamente sparito e tra una sdraio a l’altra ci saranno due centimetri.
Per gli irriducibili dell’ombrellone e delle risse sulla spiaggia, ho preparato un piccolo aiuto per quei pochi eroi che invece di stare incollati ai telefoni svolgono le parole crociate: se non vi fate suggerire le soluzioni da Alexia, eccone quindi alcune, per quei cruciverba particolarmente difficili.
Non mi resta che augurarvi buone vacanze, e mi raccomando, se volete rilassarvi seguite questi miei pochi consigli: partite solo nei giorni da bollino nero; chattate al telefono mentre guidate a 180 km/h in autostrada; parcheggiate pure in terza e quarta fila; quando uscite/rientrate in hotel, sbattete le porte; al ristorante fate pure correre i vostri bambini tra i tavoli, e parlate a voce alta al telefono.
Dato che siamo Italiani, seguirete di sicuro i miei consigli al contrario. Buon cruciverba.

– Unico modo per asfaltare le strade dissestate: Giro d’Italia.
– Sono la gioia dei nonni: Escort.
– Lo si stende per il pic-nic: Vicino di tavolata.
– Si ripartiscono i guadagni: Borseggiatori.
– Varia da un fuso all’altro: Qualità della cocaina.
– Logora chi non ce l’ha: Motocicletta.
– La città con più tunisini: Torino.
– Si fa visitando la città: Bagno nella fontana.
– Malinconico, abbattuto: Impiegato, sottoposto.
– Spesso viaggiano incolonnati: Turisti.
– Ha un ricco Museo Egizio: Narcotrafficante.
– Può ragliare e nitrire: Truzzo.
– Mangia in luoghi scoscesi: Addetto ai cavi telefonici.
– Unico modo per non avere mendicanti in centro: Eurovision, Olimpiadi.
– Ci accoglie tutte le notti: Fracasso della movida.
– Altro nome di Claudio Villa: Marco Rustico.
– Sono immortali: No vax.
– Si ascoltano in chiesa: Colombi.
-È famosa per le nozze: Sarta.
– Per navigare di notte: Wi Fi e lampada.
– Si fa allo sportello bancario: Rapina.
– Si grida alle spalle di qualcuno per spaventarlo: Sono incinta.
– Molto desiderato, sospirato: Rimborso.
– Dà le pensioni ai lavoratori: Boss.
– Molto attento alle tue risorse finanziarie: Parente.
– Confina con l’Egitto: Piemonte.
– Si fa roteare con il corpo: Manganello.
– Si svuota di notte: Appartamento.
– Si firma per accettarne i rischi: Certificato di matrimonio.
– Adatti per spremute: Contribuenti.
– Prepara le siringhe: Tossico.
– Aiuta a eliminare la tensione: Dolcetto.
– Che si diffonde rapidamente: Truzzo.
– Altro nome dell’ergastolo: Mutuo.
– Il continente con i lama: Tagliente.
– Si fa in gruppo sulla spiaggia: Stupro.
– Quando rientri a casa in famiglia è molto felice: Cane.
– Si sogna dopo la laurea: Reddito di cittadinanza.
– S’elimina pulendo: Complice traditore.
– Scade alla fine del mese: Estorsione, affitto.
– Offrono bocconi insidiosi: Buffet pre-elezioni.
– Ha molte risorse sotto di lui: Seppellitore.
– Accomuna i membri di una stessa famiglia: Mafia.
– Si prendono nei supermercati: Portafogli.
– Si fa nel pic-nic domenicale: Devastazione.
– Opprime nei giorni torridi: Grigliata.
– Scrisse Il nome della Rosa: Giardiniere.
– Si stendono sul balcone: Topi d’appartamento.
– Ha concluso la terza media: Appassionato di birra.
– Si attende alla fine della vita lavorativa: Porsche.
– Per coltivarla occorre sensibilità: Cannabis.
– Il Babà di Le mille e una notte: Al Rhum.
– La prende chi si ubriaca: Auto.
– Un locale da pistoleros: Area attrezzata.
– Tolgono pace e sonno: Rate.
– Altro nome di Apollo: Bgallina.
– Per raccoglierle ci si punge: Siringhe.
– Donna senza fede: Single.
– Sono diverse nella neve: Microplastiche.
– La gonfia il mal di denti: Ricevuta del dentista.
– Impedisce le inversioni a U sull’autostrada: Moglie.
– Segue la nave: Siluro.
– Si è somministrato anche la terza dose: Tossico.
– Rende irrespirabile l’aria: Minestra di fagioli.
– Scambio di merci: Ricettazione.
– L’arteria più importante: Autostrada del sole.
– Nobel per la pace 2022: Putin.
– Proteggeva le inestimabili scritture degli Amanuensi “Cavulum Nostrum” dalle eresie degli orsi infedeli durante la Santa Inquisizione Romana del 1542: S.Elysium da Casellarum.

Bear

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.