Terminata la pausa estiva, con l’autunno è ripartito il CCRR di Caselle Torinese, nato in seno al progetto educativo nazionale “Coloriamo il nostro futuro”. Un progetto, partito dalla scuola capofila di Castellana Sicula, che ha come obiettivo principale l’aggregazione delle nuove generazioni intorno ai temi dell’ambiente, della cittadinanza attiva e della legalità. Presso l’istituto Comprensivo di Caselle Torinese a maggio scorso il progetto aveva visto lo svolgersi di elezioni in piena regola, con tanto di campagna elettorale da parte degli alunni che si erano candidati. In questa fase fondamentale è stato il supporto del Comune di Caselle Torinese,  partner di questo progetto, e di “Informagiovani Caselle”, che con Stefano Bonvicini e tutti gli altri ragazzi  ha garantito, con competenza e professionalità, l’espletamento della fase propedeutica alle elezioni, nonché la fase delle votazioni e dello scrutinio.  L’esito delle elezioni ha  portato alla costituzione di un Consiglio di venti componenti ed un mini Sindaco nella persona di Paola Simoniello.  Il primo insediamento in aula, con tanto di fascia tricolore per la neo-minisindaca e tanta emozione per tutti gli altri, è stato dopo qualche giorno dall’elezione.

Il  24 ottobre presso l’aula consiliare di Palazzo di città il CCRR è tornato a riunirsi alla presenza del Dirigente scolastico prof.ssa Giuseppa Muscato, di Stefano Bonvicini di Informagiovani e dell’insegnante Vita Interrante,  che subentra come responsabile del CCRR alla prof.ssa Roberta Buongiorno trasferitasi in altra sede. Un altro importante appuntamento sarà il 19 novembre prossimo, quando  l’Istituto Comprensivo di Caselle, in rappresentanza del Piemonte, parteciperà al Preconvegno nazionale di “Coloriamo il nostro futuro”, che si svolgerà in Umbria.

Quali i prossimi passi? Tra sorrisi, giochi e scambi di idee i giovani consiglieri hanno mostrato tanta voglia di fare, tanto spirito critico e senso civico. Presupposti fondamentali questi per essere parte attiva di questo gruppo. Il CCRR nasce per dare voce ai ragazzi, per cogliere ogni loro idea, per renderli parte viva della nostra comunità. Essere consiglieri, significa portare le istanze di tutti i ragazzi e non solo. Significa avere attenzione verso la società civile, verso i bisogni della nostra città, aprirsi ad un dialogo con gli Enti e le Istituzioni.  Il CCRR offre un’opportunità importante per iniziare a sentirsi parte attiva di una comunità, dove le problematiche e le carenze devono diventare prove da risolvere con idee nuove, fresche, originali. La scuola accompagnerà questi volenterosi giovani lungo il loro cammino, li guiderà, avrà un ruolo educativo,  supportando le loro attitudini ed implementando le competenze in materia di Educazione Civica. La sinergia tra scuola e CCRR si concretizzerà in un PON “Cittadini in erba”, dedicato ai ragazzi del Consiglio comunale e che verrà avviato a breve. PON che vedrà i ragazzi impegnati a partecipare per trenta ore ad un dialogo educativo, ad un confronto ed allo sviluppo di idee sul territorio. Sarà un’esperienza importante per tutti loro e per noi insegnanti, che avremo modo di condividere con loro un progetto educativo finalizzato ad acquisire nozioni tematiche,  laboratori di diritto e attività pratiche. La speranza è che i nostri ragazzi si avvicinino sempre più alle Istituzioni, ne conoscano le dinamiche ed il funzionamento, per dare un contributo fattivo oggi e domani.

Forza ragazzi, il mondo vi aspetta!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.