24.3 C
Comune di Caselle Torinese
lunedì, Giugno 17, 2024

    Aspettando Masino

    Trentun anni fa si teneva nel parco del castello di Masino, la prima edizione della edizione autunnale della “Tre Giorni per il giardino”, fiori, piante e idee per il giardino, l’orto e il frutteto. L’edizione di quest’anno è dedicata a “Il giardino possibile: l’albero, un mondo tra cielo e terra” si svolgerà il 20, 21 e 22 ottobre.

    Il castello di Masino è un bene F.A.I. Fondo per l’ambiente italiano, domina la vasta piana del Canavese da un’altura antistante la suggestiva barriera morenica della Serra di Ivrea. La sua edificazione risale al XI secolo, su commissione della prestigiosa famiglia Valperga, diretta discendente dalla dinastia di Re Arduino. Per dieci secoli fu la residenza principale dei conti Valperga di Masino. Nel corso dei secoli l’illustre famiglia convertì il castello in residenza aristocratica, poi in elegante dimora di villeggiatura.
    Il Castello di Masino è circondato da un monumentale parco romantico con uno dei più grandi labirinti d’Italia, un maestoso viale alberato, ampie radure e angoli scenografici che a primavera si inondano di eccezionali fioriture.

    In primavera e autunno è il luogo ideale per ospitare la “Tre Giorni per il Giardino”. Sarà l’albero, signore del giardino, dei boschi e modello di ecosistema, a caratterizzare l’edizione autunnale  2023.
    Insieme alla ampia offerta di piante e fiori per il giardino, l’orto e il terrazzo, si può partecipare alle dimostrazioni di tecniche e pratiche di coltivazione e cura e a un fitto programma di approfondimenti culturali tenuti da esperti e appassionati che accompagneranno il pubblico alla scoperta delle molteplici ricchezze che una vita con le piante, i fiori e gli alberi ci dona.

    La mostra mercato offre al pubblico la possibilità di incontrare innovativi e qualificati vivaisti italiani e stranieri, che espongono le loro collezioni per giardini e terrazzi, ben felici di dispensare utili consigli per la cura del verde.

    Oltre a un’ampia scelta di erbacee perenni, biennali e annuali da fiore, piante da frutto e da orto (varietà antiche comprese), erbe aromatiche e medicinali, piante acquatiche, cactacee, succulente e sementi rare, si possono trovare i protagonisti dell’evento, gli alberi e arbusti, con attività dimostrative mirate per imparare a sceglierli e curarli presentati da un centinaio di vivaisti provenienti da tutta Italia e da Oltralpe e un fitto programma di incontri con esperti.

    Durante la manifestazione è possibile acquisire conoscenze teoriche e pratiche per “fare la propria parte” e contribuire a tutelare e valorizzare la biodiversità iniziando dal proprio giardino, dall’orto o, semplicemente, dal vaso sul davanzale della finestra.

    Grande importanza durante l’edizione autunnale è riservata alla coltivazione e vendita dei frutti antichi, mele, pere, cachi, pesche, uva, dei piccoli frutti e prodotti dell’orto, patate, cavoli, zucche, porri. I mutamenti climatici di questi ultimi tempi, gli inverni sempre più miti permettono piantumazioni autunnali sino a pochi anni fa considerate a rischio e rimandate alla primavera. Masino, appuntamento al quale difficilmente gli appassionati rinunciano, permette di portarci a casa l’hydrangea di Borgioli, la rosa di Barni, il melo da fiori di Maurizio Feletig, le violette di Graziella Tarricone, gli aceri del mio amico Renato Ronco, le erbacee perenni di Priola e tanti altri, imprenditori coraggiosi e talentuosi .

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Giuliana Vormola
    Giuliana Vormola
    Nata a Ciriè il 20/11/1955 Giornalista pubblicista inizia a scrivere su Cose Nostre e altri giornali locali da inizio anni 90 su temi legati all'ambiente. L'interesse e la passione per la botanica sono il motivo conduttore principale dei suoi scritti e delle sue attività. Con l'Associazione Vivere il Verde inizia la manutenzione del giardino del vecchio Baulino a Caselle, durata 20 anni, coinvolgendo la scuola primaria locale. L'attività editoriale collegata ha permesso la partecipazione al circuito Gran Tour del comune di Torino e la collaborazione con Gardenia. "Emozioni saperi sapori..... " è un progetto che sta prendendo forma sul web e sui social: partendo dalle "verdi" emozioni si arriva in cucina con i saperi della tradizione per esprimere i sapori che ne derivano.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    nubi sparse
    23 ° C
    25.8 °
    20.9 °
    60 %
    1.5kmh
    40 %
    Lun
    24 °
    Mar
    25 °
    Mer
    29 °
    Gio
    28 °
    Ven
    28 °

    ULTIMI ARTICOLI

    Aree ATA: si volta pagina

    0
    Era all’ultimo punto dell’ordine del giorno nel Consiglio Comunale casellese di mercoledì 29 maggio, quello dell’approvazione dell’accordo procedurale che consente il cambio della destinazione...

    Fino a quando