11.2 C
Comune di Caselle Torinese
mercoledì, Febbraio 28, 2024

La sindrome di tako-tsubo

La cardiomiopatia da stress Un dispiacere molto forte, come un lutto, può portare all’insorgenza di una cardiopatia simile all’infarto, chiamata sindrome del cuore infranto, o sindrome di tako-tsubo o ancora cardiomiopatia da stress.

Un dispiacere molto forte, come un lutto, può portare all’insorgenza di una cardiopatia simile all’infarto, chiamata sindrome del cuore infranto, o sindrome di tako-tsubo o ancora cardiomiopatia da stress. Si tratta di una patologia scatenata da uno stress fisico o psichico, caratterizzata da insufficienza cardiaca acuta reversibile i cui sintomi sono simili a quelli della sindrome coronarica acuta, ma a differenza di questa, non è causata da una ostruzione delle coronarie e generalmente si risolve nell’arco di due settimane.

La comparsa della sindrome è preceduta da uno stress psico-fisico come forti emozioni, spaventi, panico, paura, litigi o lutti. Può anche essere dovuta a traumi accidentali come ad esempio procedure mediche invasive, crisi asmatiche, crisi epilettiche e distiroidismi. Di solito si manifesta nelle persone che hanno pochi o nessun fattore di rischio cardiovascolare (a differenza dell’infarto).

Il suo nome deriva dalla forma del cestello giapponese usato nella pesca del polipo, simile all’aspetto ecocardiografico che assume il cuore in questa patologia (tako: polipo, tsubo: cestello).

Questa patologia è sempre più diagnosticata, per quanto la reale incidenza è probabilmente tuttora sottostimata. Il 90% dei soggetti affetti è di sesso femminile, spesso nel periodo post-menopausale, ma anche il numero di uomini e dei giovani in generale è in costante incremento, probabilmente per la maggior conoscenza della sindrome.

Il 2% di tutti i pazienti che si presentano in ospedale con sospetto infarto sono di solito affetti da questa cardiomiopatia. La causa scatenante non è ancora stata completamente chiarita, ma sono state avanzate diverse ipotesi: una di queste è l’incremento delle catecolamine circolanti (adrenalina ad esempio) a seguito dell’evento stressante che porta ad un danno e ad una disfunzione miocardica in pazienti predisposti.

I sintomi sono sovrapponibili a quelli di un infarto: dolore toracico a riposo di tipo costrittivo, sudorazione algida, dispnea, alterazioni ematiche (lieve aumento degli enzimi di cito-necrosi miocardica quali troponina, mioglobina e CK-MB) ed alterazioni elettrocardiografiche di nuova insorgenza (sopraslivellamento del tratto ST o inversione dell’onda T).

L’ecocardiogramma in fase acuta evidenzia la presenza dei difetti della cinetica che di solito regrediscono nei giorni successivi.

L’esame coronarografico, che per essere diagnostico deve essere eseguito entro 48 h, escluderà la presenza di occlusioni significative aterosclerotiche delle coronarie o la rottura acuta di placca e quindi permetterà di diagnosticare la sindrome.

Non esiste oggi una terapia specifica della sindrome, ma questa viene trattata con un trattamento di supporto e sintomatico. Alla dimissione circa il 90% dei pazienti presenta un completo recupero della contrattilità cardiaca.

Dati recenti sulla prognosi hanno dimostrato che, dopo che è stata diagnosticata tale patologia, il rischio annuale di eventi cardiovascolari è del 9%, mentre il rischio a cinque anni di una nuova recidiva è del 5%. Si rivela perciò utile un supporto psicologico per le pazienti sottoposte a stress emotivi. Lo stress infatti è il principale fattore di rischio.

Diverse persone famose hanno rivelato di essere state affette da sindrome di Tako-tsubo, tra le quali la cantante americana Mariah Carey che ha rivelato di aver avuto un episodio di sindrome di Tako-tsubo nel 2017, subito dopo la fine del suo matrimonio. L’attrice americana Halle Berry ha rivelato di aver avuto un episodio di sindrome di Tako-tsubo nel 2011, dopo la morte di sua madre, mentre la conduttrice televisiva americana Katie Couric ha rivelato di aver avuto un episodio di sindrome di Tako-tsubo dopo la diagnosi di cancro del colon-retto di suo marito. Qualcuno di voi, arrivato a questo punto, penserà di aver avuto in passato questa sindrome: niente panico, ma parlatene con il vostro medico di famiglia che vi indirizzerà verso il giusto percorso clinico e diagnostico.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Stefano Di Natale
Stefano Di Natale
Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Torino nel 2008, ho partecipato a numerosi protocolli di ricerca in ambito endocrinologico, quattro dei quali pubblicati su riviste internazionali. Mi sono specializzato in Medicina Generale nel 2014. Ho collaborato con l’associazione PCOS-Italy gestendo l’ambulatorio multidisciplinare specifico per donne con sospetta diagnosi di PCOS c/o la Fondazione Tempia di Biella. Sono stato Direttore Sanitario della casa di riposo “Madonna delle Grazie” di Cintano (To), Medico Prelevatore c/o la CDC di Torino, Medico Fiscale e Medico Necroscopo in ASL TO3, Medico Sociale per diverse società sportive tra le quali i Giaguari di football americano ed i Bassotti di calcio a 5. Ho lavorato inoltre per l’istituto di Medicina dello Sport di Torino avendo il privilegio di visitare parte della prima squadra della Juventus FC e del Torino FC. Ho lavorato per vari Juventus Summer Camp (Madonna di Campiglio, Procida e Vinovo), in RAI come medico di struttura durante la registrazione di diversi programmi televisivi, per la Piccola Casa della Divina Provvidenza “Cottolengo” di Mappano, per l’RSA “Casa Serena” a Torino, come Consulente Medico per la Scuola Superiore di Osteopatia Italiana e occasionalmente come docente per corsi di Primo Soccorso BLS per aziende pubbliche. Attualmente sono Medico di Medicina Generale a Caselle T.se, via Roma 19. Ho infine l’onore di essere il Presidente del Lions Club Caselle Torinese Airport e membro del Comitato Medico Scientifico dell’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco” Onlus.

- Advertisment -

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

METEO

Comune di Caselle Torinese
pioggia leggera
9.9 ° C
11.1 °
9 °
90 %
3.6kmh
75 %
Mer
11 °
Gio
12 °
Ven
9 °
Sab
10 °
Dom
8 °

ULTIMI ARTICOLI

Leini, comune virtuoso con 16 defibrillatori

0
Sabato 24 febbraio un bella cerimonia ha incoronato Leini Comune virtuoso: sono ben 16 i defibrillatori oggi attivi sul territorio comunale, di cui 12...

Senza logica