CronacheMarziane

Good morning Cose Nostre!

Allora, siete pronti per le vacanze? A dire il vero, non sono tempi molto rilassanti e non c’è tutta questa voglia di pensare a divertirsi… Tempo fa guardavo i film horror, adesso mi basta guardare il telegiornale per vedere una serie di morti, violenze, mafia, politici strapagati che litigano in continuazione, persone innocenti che saltano in aria, la Terra che sta morendo, criminali mafiosi che invece di andare subito sulla sedia elettrica devono essere curati a casa per una “morte dignitosa” (la chiesa colpisce ancora), un bambinone coreano che gioca con i missili a testata nucleare solo perché i genitori non hanno trovato i Lego, un presidente americano che vuole comandare tutti perché è molto incazzato con il suo barbiere che quel giorno ha scambiato la candeggina per lo shampoo, eccetera eccetera.

Ce ne sarebbe da scappare in un bunker e buttare la chiave, dopo averlo riempito di salami, acciughe al verde, quintali di pasta e damigiane. Ma dobbiamo andare avanti e non dare la soddisfazione a quattro esaltati vestiti come vedove calabresi degli anni 50 che uccidono in nome della religione di averla vinta.

Dunque, udite udite, quest’anno vanno di moda le Vacanze Avventurose: niente più vacanze noiose in finti agriturismi, in ribasso le vacanze nei centri benessere, nemmeno a parlarne delle classiche vacanze al mare.

Vediamo quindi di cosa si tratta. C’è solo l’imbarazzo della scelta, per tutte le tipologie di persone (famiglie del Mulino Bianco con 8 passeggini e immancabili truzzi in infradito) e per tutte le tasche.

La più imprevedibile: Vacanza a sorpresa.

Questa vacanza è adatta alle persone che non si scoraggiano: anche se si sono prefissate una meta, non la raggiungeranno mai a causa: dello sciopero dei piloti, della motrice del treno guasta, dello sciopero ai caselli delle autostrade, delle autostrade bloccate per i viadotti crollati in quanto costruiti con il Pongo, delle strade bloccate dai vari cortei tipo No Tav, No Vat, Si Gnocc, Si lavoro, Si vaccinazioni, No vaccinazioni eccetera, delle strade bloccate dai raduni e sfilate di auto storiche, di babbione storiche, di moto, di gay & lesbiche e famiglie 2.0 varie, di camper, di collezionisti di caffettiere, di Vespe, di api, di Lambrette eccetera, delle strade bloccate dalle improbabili corse tipo Strapancera, Defibrilliamo insieme, Stracatetere, Ultima salita dove tutti si sentono atleti, infatti il più della metà viene falciato dall’infarto nei primi 100 metri,  di piazze bloccate dalla propaganda elettorale di futuri sindaci sorridenti che ti vengono incontro per sapere come stai anche se non li hai mai visti prima, ma che poi spariranno una volta ottenuta la poltrona fissata al fondoschiena con l’attack e tu potrai anche morire in mezzo alla strada che non se ne accorgerà nessuno. Consigliabile portarsi una tenda, per dormire dove capita.

La più cara: Via con i VIP.

Questo tipo di vacanza, sembra incredibile, ma è scelta dalla maggior parte dei baracchini perché apparire è importante e prioritario, fanno scuola tutti quei programmi-spazzatura come L’isola dei Pietosi, Il Grande Fardello, Tu si che balles, Nemici, C’è crosta per te, Pechegnos Rompimarones, eccetera.

Si vedono dei disperati che non comprano i libri di scuola ai figli fare delle rate mostruose per andare sulla spiaggia di Briatore, per andare a ballare dove vanno Belen o Corona, per andare a cena dove vanno solo i calciatori. Per non parlare delle rate del macchinone, di solito dei grossi SUV per imitare i beniamini. Purtroppo si vede che non sono VIP, in quanto hanno tutti il bombolone del GPL sul tetto, insieme alle valigie coperte dal nylon legate con l’elastico.

Per un selfie con il VIP di turno sono capaci di buttare un anno di stipendio guadagnato duramente; si vede gente che ha sempre bevuto Tavernello farsi l’apericena con ostriche e Champagne, tanto al ritorno a casa passerà un anno a mangiare patate bollite e broccoli in canottiera e rutto libero davanti alla televisione, criticando il governo che alza sempre le tasse. 

La più breve: Giornaliera

Avete poca disponibilità ma volete comunque una Vacanza Avventurosa? Nessun problema, ci sono diverse proposte.
1 – Prendere il treno a Torino Porta Susa, direzione Liguria: passerete una spassosa giornata tentando di respirare nonostante la puzza di umanità data la ressa sui vagoni senza condizionatore, e tentando di sopravvivere alla violenza di un gruppo naturalmente impunito di teppistelli senza biglietto che distruggono tutto quello che trovano, fumando e bevendo allegramente.
2 – Andare alla sede ASL di Caselle per effettuare dei prelievi: sarà un ottimo modo di conoscere gente e condividere una divertente giornata tra code interminabili, risse all’arma bianca per il posto, tuttologi da bar, pensionati nullafacenti che sono già lì a rubarvi il posto alle 5.00 in punto, lamentele, lattanti strillanti e impiegate simpatiche come il canone della televisione.
3 – Percorrere la tangenziale nei pressi di Borgaro e riuscire a non schiantarsi a causa del fumo nero e spesso prodotto dall’incendio di cavi regolarmente rubati dai nostri ospiti. Il tutto in base alle severe norme anti inquinamento, che noi polli dobbiamo rispettare scrupolosamente buttando la nostra auto Euro3 con 20.000 km. Ma come mai questi signori non vengono ospitati in qualche lussuoso attico di qualche cardinale che predica la povertà? O in una delle moltissime proprietà della chiesa? Mah, mistero della fede.
4 – Pagare in ritardo una quota dell’affitto. Anche se affittate da 130 anni nella stessa casa e avete sempre pagato tutto correttamente anche in anticipo, provate a ritardare di un giorno, magari perché siete stati investiti da un TIR e siete completamente ingessati: come sappiamo di fronte ai soldi pietà l’è morta, e nel giro di 10 secondi il solerte padrone di casa invierà FBI, DEA, CSI e Marines. Sarete giustiziati sul posto.

La più economica: Stai a casa.

A volte facciamo migliaia di km. per andare in ferie, senza renderci conto che la località di villeggiatura l’abbiamo a due passi: si può fare una Vacanza Avventurosa rimanendo a Caselle, con una semplice passeggiata. Se partiamo dal Brico Center e ci dirigiamo verso il paese su Via Circonvallazione, nel giro di 5 minuti veniamo arrotati da uno dei tanti bolidi che sfrecciano su questa strada; oppure possiamo fare una passeggiata in centro: o veniamo accoppati da una tegola volante, o veniamo accoppati da un calcinaccio che cade dalla nostra Ex Stazione Horror. Se invece ci dirigiamo sulla piazza del mercato abbiamo anche qui due scelte: o veniamo investiti da qualche auto che fa la gimcana, o veniamo accoppati da qualche bravo pargolo che gioca a fare a pezzi i nuovi bagni per postare la foto su Fessbuk, in modo che tutti possano vedere quanto è idiota. A proposito, si accettano scommesse: quanto dureranno i nuovi bagni?

Possiamo anche scegliere una dipartita più originale: basta fare due passi su un marciapiede, per venire investiti da uno dei tanti ciclisti, alcuni molto rispettosi del codice stradale e degli altri.

Infine ecco un’avventura estrema: provate a cercare una panetteria aperta in una Caselle completamente deserta ad Agosto. La vostra salma verrà trovata dai primi che rientreranno dalle ferie, a Settembre.

Ed il tutto a costo zero.

Cari lettori ora vi saluto, sto per partire anche io per una Vacanza Avventurosa: vado a fare la coda in banca.

Bear

Nuove tendenze estate 2017: ecco il look moderno, con il quale andare ovunque senza temere.
Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here