Andar Per SagreRagazzi, si vede che arriva la bella stagione! Non guardando dai vetri, perché oggi è un tempo da lupi, pioggia battente e nuvoloni neri all’orizzonte. Beh, il mese scorso ci lamentavamo della siccità ed ora non me la sento di fare altrettanto per la pioggia di questi giorni. Ne avevamo bisogno; il mio prato ringrazia. D’altronde la saggezza popolare ricorda: ”aprile ogni giorno un barile”… e così è stato. il mio mito e amico Luigi Chiabotto mi ha rassicurato confermandomi l’arrivo, il 1 aprile, delle rondini nella sua cascina. Bene, la primavera ha rispettato i suoi canoni al di là dei cambiamenti climatici in atto. Per quest’anno siamo salvi!

Prima mi riferivo alla quantità di appuntamenti che sono riuscita a trovarvi e ho dovuto perfino  fare una cernita a mia discrezione. Avevo in mente di proporvi un bel giro tra le risaie in quel di Vigevano, ma non c’è spazio, perciò lo tengo per il prossimo mese.  Però sarà ancora più suggestivo perché le risaie saranno allagate e potrete godere del “mare a quadretti”.

Per ora…buon divertimento!


 

Cocconato (AT) – Dal 17 al 19 maggio
Cocco…chees

Goloso evento dedicato ai formaggi e alle tipicità enogastronomiche del territorio. Verrà proposto il delicato Menù Formangiando. Tra le belle colline monferrine, celebri nel mondo per i loro vini, anche i prodotti caseari hanno una lunga storia e in particolare la Robiola di Cocconato, prodotta dal XVII secolo, rappresenta da sempre uno dei punti di eccellenza della produzione locale. Dalle 12 alle 23 (30 € bevande escluse). Tel. 0141.907857

Novi Ligure (Al) – 18 e 19 maggio
Piacere Di Vino

Rossi, bianchi, bollicine o fermi: l’importante è che sia qualità. Quella che Piacere di Vino garantisce selezionando i protagonisti migliori che non solo sappiano creare dei vini eccellenti, ma che riescano a trasmettere la passione a chi lo degusta. Il centro storico diventerà la “via del vino” con tanti stand ed etichette di ogni genere, sempre selezionati tra i produttori del territorio. A disposizione calici con porta calici per un percorso più consapevole. Musica, salumi e formaggi in abbinamento. Dalle 9 alle 23.

San Giorgio Monferrato (AL) – 19 maggio
Il Castello Millenario

Castello di San Giorgio Monferrato

Il castello di San Giorgio Monferrato torna a far rivivere i suoi personaggi con un percorso alla scoperta della sua antichissima storia, una visita guidata alle sale e agli spazi del castello accompagnati da un giullare strampalato e una nobile signora. Un percorso di visita emozionale che saprà suscitare interesse e coinvolgere anche l’ospite più lontano. Dalle 10 alle 17. Prenotazione obbligatoria : www.monferrato.org; Tel. 329 7265678.

Piovera (AL) – 19 maggio
Il castello di Leonardo

Castello di Piovera

Castello di origini medioevali, fortezza per opera dei Visconti di Milano, proprietà dei Baldi di Genova dal 1600, viene trasformato in residenza dagli stessi Baldi alla fine del 1800. Oggi il castello è di proprietà del conte Niccolò Calvi di Bergolo, che lo ha aperto al pubblico con visite guidate e laboratori d’arte. Ottima la conservazione della struttura esterna con torri merlate, fossati e scuderie. In occasione del 500° anniversario della morte di Leonardo da Vinci, il castello apre la visita guidata a oltre 40 stanze, cantine che ospitano torchi realizzati su disegni leonardeschi e quattro macchine di Leonardo dedicate al volo. Oltre al grande musical “Il volo di Leonardo”, ripetuto durante la giornata, ci saranno giochi per ogni età, animazioni artistiche dedicate ai giochi rinascimentali, prove di abilità ispirate al grande genio, la possibilità di sperimentare la stampa a caratteri mobili con gli antichi torchi tipografici del castello. Sono previste ampie zone pic-nic e punti ristoro. Biglietto evento + visita guidata: 16.50€; gratuito fino a 3 anni.

Santena (TO) – 19 maggio
Sagra dell’asparago

Musica, cibo, intrattenimento invaderanno le vie della cittadina. L’asparago santenese si fregia del marchio PAT: Prodotto Agroalimentare Tradizionale; le sue caratteristiche organolettiche sono conosciute fin dai tempi di Camillo Benso  Conte di Cavour. Appuntamento imperdibile sotto il PalAsparago con infinite variazioni culinarie sul tema.

Cossano Belbo (CN) – 18 e 19 maggio
La Sagra degli In

Manifestazione dedicata al pittore Francesco Bo chiamato Cichinin, che valorizza tutti i prodotti tipici della gastronomia piemontese. Si potranno gustare così tajarin, trifulin, agnolotti del plin, salamin, farina del Mulin, con un buon calice di Frumentin. Tutto in cambio di 1 sagrin ( 1 sagrin= 1 €).

Agliano (AT) – 24 e 25 maggio
Barbera Unplugged

Percorso a tappe nel centro storico del piccolo borgo Unesco, nel Monferrato, dove si potranno degustare i vini Barbera dei produttori locali, abbinati ai migliori piatti della tradizione piemontese, accompagnati dalla musica live di band acustiche. Due serate in cui sarà possibile degustare le migliori etichette di tanti vignaioli aglianesi e comporre il proprio menù scegliendo tra varie proposte di antipasti, primi, secondi e dolci, preparati dalle attività locali. A far da colonna sonora alla passeggiata enogastronomica i concerti di 10 band acustiche, 5 per ciascuna serata. Dalle 15 alle 23. Evento gratuito.

Cameri (NO) – Dal 24 al 26 maggio
Sagra del Gorgonzola

Questa cittadina ha saputo sviluppare, nel proprio tessuto industriale, un importante  centro lattiero-caseario per la produzione di un formaggio apprezzatissimo in tutto il mondo, il Gorgonzola. In  questa sagra viene degustato in tutte le sue declinazioni. Il menù è molto ricco e parte da piatti tradizionali come gnocchi, pasta e polenta, per arrivare a lasagne e arrosto con crema di gorgonzola. Non mancheranno serate danzanti e gruppi musicali dal vivo. Sabato e domenica gli stand e le cucine sono aperte anche a pranzo. Viene sempre consigliata la prenotazione: www. rionecavallo.org

Montanaro (TO) – Dal 24 al 26 maggio
Sagra del Canestrel

Questa semplice cialda era già prodotta dalle famiglie del luogo nel lontano 1800 come bomboniera per i matrimoni grazie alla sua trama da cestino di vimini. Partecipano alla sagra le Pro Loco di Borgofranco d’Ivrea, Tonengo di Mazzè, Rondissone e Vaie. Le degustazioni saranno accompagnate da serate danzanti per giovani e meno giovani, cabaret e Raduno Banderistico. Tel. 011.9160102.

Tortona (AL) – Dal 24 al 26 maggio
Assaggia Tortona e dintorni

Nel centro storico lungo la via Emilia troveranno posto i gazebo dei produttori per la degustazione delle tipicità enogastronomiche. Un patrimonio d’eccellenza ed esclusivo: 10 prodotti agroalimentari riconosciuti come Tradizionali del Piemonte; 4 presidi Slow Food e molteplici vini DOC. I ristoratori della zona proporranno piatti realizzati con i prodotti presenti alla manifestazione. Degustazioni di vini con il classico bicchiere e sacca a tracolla. Animazione, mostre, musica ed appuntamenti culturali e sportivi affiancheranno la kermess. Tel. 0131.8641.

San Mauro (TO) – Dal 24 al 26 maggio
Festa delle fragole

Della serie: lo sapevate che… la fragola è in realtà un falso frutto, è un’infiorescenza ingrossata; il vero frutto sono gli acheni, i semini gialli che si vedono in superficie; che le rinomate fragole di San Mauro hanno un’origine canavesana, poiché venivano raccolte nei gerbidi lungo le sponde dell’Orco in particolare a Bosconero. Dopo il 1706, in seguito ad un’autorizzazione ducale, gli abitanti di San Mauro iniziarono a coltivare questo piccolo frutto rosso. Fino ad allora venivano coltivate solamente nei giardini reali di Stupinigi e Racconigi. Questa mostra mercato in collaborazione con la Coldiretti, vedrà in Piazza Europa il padiglione gastronomico allestito dalla Pro Loco dove verrà servito il “Pranzo in rosa”.

Castello di Roddi (CN) – 1 giugno
Io, Barolo La Nuit

Il Re dei Vini si presenta al pubblico nazionale e internazionale in una degustazione itinerante nel centro storico di Roddi, porta d’ingresso alla Langa del Barolo. Almeno trenta produttori incontreranno gli appassionati del Barolo e dei paesaggi delle Langhe in una degustazione “diffusa”  lungo le stradine e le piazzette del concentrico medievale di Roddi, da Piazza Umberto I fino al belvedere, ai piedi del Castello. Dalle 17 alle 22.30. Pass “Io, Barolo La Nuit” 30 € (vendita sul posto).

Dronero (CN) – 2 giugno
Fiera degli Acciugai

Scorcio panoramico di Dronero

Nella brutta stagione gli abitanti delle valli alpine divennero esperti nella vendita di acciughe e pesce conservato acquistato direttamente nei porti liguri. Conquistarono nel tempo un vero e proprio monopolio, tanto che il loro grido “Anchoiers, anchoiers” veniva udito per le strade del Piemonte della Lombardia e anche in qualche comune del Veneto e dell’Emilia. Spesso era il capofamiglia ad iniziare l’attività, ma tutti i parenti partecipavano alla vendita in più territori. Il caratteristico carrettino azzurro veniva fabbricato a Tetti di Dronero. La Fiera dronese celebra antiche tradizioni andate quasi perdute. Tel. 0171.908711.

Cellarengo (AT) – 9 giugno
Cellarinia: speciale benessere

Mostra mercato di piante aromatiche, fiori e ceramica. Fulcro della manifestazione sarà la piazza del paese. Durante tutta la giornata saranno presenti attività per grandi e piccini: manipolazioni dell’argilla, laboratori di tessitura, fabbricazione di cestini, laboratori per l’utilizzo di erbe spontanee in cucina. Sarà anche presente il “Salotto del Vermouth” con i suoi aperitivi ispirati al territorio.

Pecetto (TO) – 9 giugno
Festa delle ciliegie

Ciliegie di Pecetto

Ormai ultracentenaria, questa manifestazione racconta con orgoglio la storia di una collina ricca di cultura e tradizioni. Già nel 1911 alla Mostra Internazionale le giovani “ceresere” offrivano questi gustosi frutti sotto spirito ai visitatori; nel 2001 entrano nel “Paniere dei Prodotti Tipici della Provincia di Torino”. La festa di Pecetto permette di passare dal gusto e dal profumo intenso del frutto sia fresco che sotto spirito alla versatilità del suo impiego.

Gavi (AL) – 8 e 9 giugno
Di Gavi in Gavi

Manifestazione creata per presentare le diverse anime del Gavi DOCG e del suo territorio:  giorni di incontri, dibattiti e degustazioni, abbinamenti “Vino&Cibo” “Arti e Cultura”, convivialità, esplorazioni del territorio. Sabato 8 è tempo di “Gavi Masterclass” che  consentirà di conoscere il Gavi DOCG in tre diversi contesti; domenica 9 le corti private del borgo apriranno le porte al pubblico per degustazioni e abbinamenti. Tel. 0143.642712.

Fossano (CN) – Dal 13 al 15 giugno
Palio e Festa de l’Oca

La rievocazione storica che ricorda il passaggio nel 1585 di Carlo Emanuele I e della sua sposa l’Infanta di Spagna, ha inizio il 13 giugno con la cena rinascimentale nel cortile del castello con la partecipazione in costume dei principali protagonisti, allietata da canti lirici, musica d’arpa e balli rinascimentali. Il 14 giugno nell’arena di Piazza Castello si terranno i “Giochi dei Popolani”, con gare di abilità tra il popolino dei 7 Borghi, al termine dei quali ci sarà uno spettacolo pirotecnico. Il momento clou è ovviamente la Giostra de l’Oca domenica 15: dopo la sfilata di oltre 600 figuranti in costume e le esibizioni del Gruppo Sbandieratori  Principi d’Acaja, prende il via la sfida tra i sette Borghi cittadini con prove a cavallo e arco storico, uno spettacolo scenico mozzafiato. Per prenotare la cena rinascimentale: 0172.699611

Villar San Costanzo (CN) – 14 giugno
Ciciu Festival

Ciciu dpera di Villar San Costanzo

Camminata a carattere ludico motorio di 6 km con partenza dalla Riserva naturale dei Ciciu e percorso misto (asfalto e sterrato) per le vie del comune. Per i più piccoli percorso ridotto che si snoderà interamente nella Riserva naturale. Ritrovo alle ore 18.30. Dalle ore 20 cena nel parco con antipasto, ravioli, formaggio e dolce (10€).

 

Barolo (CN) – Dal 17 giugno al 16 luglio
Collisioni

Un villaggio itinerante, un punto di riferimento dei festival italiani, un modello invidiato in tutta la penisola. Musica, letteratura, cinema, coinvolgimento dei giovani, dibattiti sul vino e sull’agricoltura, degustazioni. Una grande occasione per coniugare cultura e territorio, enogastronomia e spettacolo nel magnifico paesaggio delle Langhe piemontesi. Non aggiungo altro, perché la manifestazione sarà sufficientemente pubblicizzata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here