Sono passati più di 700 anni da quando Dante Alighieri ha composto la Divina Commedia, ma ancora oggi la sua opera può stimolare la nostra fantasia e farci riflettere…

“Ho inventato un personaggio per l’Inferno di Dante e l’ho disegnato utilizzando l’app Ibis PaintX. Questo personaggio porta al collo una catena d’oro che rappresenta l’avarizia perché in vita è sempre stato attaccato soltanto alle proprie ricchezze, trascurando le persone che lo amavano. I suoi occhi, anche adesso che si trova all’Inferno, sono accecati dall’oro. Ma ora la catena, pur essendo d’oro massiccio, non lo rende più ricco e non gli serve a niente, anzi lo imprigiona ancora di più.
Anche ai giorni nostri ci sono persone avide che mettono la ricchezza davanti a ogni cosa: hanno tutto ma allo stesso tempo non hanno niente. Ma secondo voi sono davvero felici? “
Viola Puglisi

Autore, giornalista e musicista. Ha pubblicato libri dedicati alla “cultura della bicicletta”, resoconti di viaggio, testi di argomento pedagogico, di narrativa per ragazzi e di storia locale. Ha scritto di musica per il settimanale Il Risveglio ed è autore per la rivista Canavèis.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.