9.9 C
Comune di Caselle Torinese
giovedì, Febbraio 29, 2024

London in town con Claudio “Klod” Giuliano

Caselle cresce e cresce con nuove attività commerciali

Una di queste prestigiose figure di artigiano è quella di Claudio Giuliano, 33 anni casellese di nascita, da genitori casellesi. Per tutti Klod. Un barbiere di prestigio, un barbiere di qualità.
Il suo esercizio si trova in pieno centro storico, all’ombra del campanile della nostra bellissima chiesa di San Giovanni e quasi di fronte ai portici del Palazzo Comunale. Zona di passaggio obbligato: quattro passi e trovi tutto quello che ti serve e oggi, là dove c’era il bellissimo, elegante negozio di Massimo Lenti, ecco che è sorto il London Barber.
Che meraviglia passeggiare nel centro storico, e ancora più bello quando vieni accolto all’appuntamento puntualissimo e trovi anche un amico. Subito Klod, da grande signore “londinese”, offre a entrambi un caffè e con loro assapori la frizzante aria di questa bizzarra primavera. Era infatti un lunedì, quando ci siamo trovati con Klod; ci aveva chiesto di andare a fare quattro chiacchiere con lui, proprio nel giorno di chiusura dei barbieri, per essere un po’ più tranquilli. E mai data fu più propizia, perché la lunga chiacchierata con il giovane ragazzo ci ha aperto un mondo nuovo, fatto di esperienza, di studio, di volontà e di sacrifici.
-Dunque Klod, partiamo da un po’ della tua giovane storia. –
“Ho iniziato a diciotto anni a Volpiano, presso un negozio di barbieri di due fratelli calabresi. Loro mi hanno insegnato l’arte del taglio e mi hanno trasmesso l’esperienza per poter affrontare nuove sfide. Infatti ricevetti poi una offerta di lavoro da Londra dove sono stato dieci lunghi anni. A Londra lavoravo in un centro chiamato “Fine Line” (linea sottile) e proprio perché ero a Londra, ho avuto modo di imparare tutti i tagli: da quelli afro, a quelli asiatici, scoprendo veramente cosa significa metropoli. Londra con i suoi quasi dieci milioni di abitanti, offre la platea europea più grande per lavoro, esperienze e vita.”
-Cosa ti ha spinto a scegliere questa professione?-
“La passione, la grande passione che ho sempre avuto per il taglio di capelli: fin da bambino ero attirato da questo fascino”
-Dove e come ti sei specializzato?-
“Come dicevo ho iniziato a Volpiano, dove ancora ringrazio i fratelli che mi hanno insegnato le basi, poi Londra mi ha offerto esclusivamente l’opportunità di lavorare: grande lavoro…grandi barbe, grandi tagli. Ma tutto da solo o quasi. Ritornato a Caselle e per lavorare in Italia, ho dovuto ottenere l’abilitazione all’esercizio da parte della Regione Piemonte, frequentando un corso a Genova con esami finali, teorici e pratici. Ottenuta l’abilitazione, ero in regola con le norme della Regione e della Camera di Commercio, ed eccomi qui a servire Caselle ed i casellesi.”
-Perché dopo Londra hai scelto Caselle?-
“Un po’ per la voglia di tornare nella mia città e un po’ per l’interesse di poter portare in patria le esperienze e i tagli che ho imparato. Qui oggi posso offrire un servizio diverso da quello che gli altri offrono.”
-Progetti futuri?-
“Crescere. Crescere per me e per Caselle”
-Klod, mentre parliamo ascoltiamo questa bella musica di sottofondo, in questo accogliente locale che hai creato: se tu dovessi tradurre in musica questa tua passione, che canzone sceglieresti?-
“Ascolto sempre questa musica che proviene da una canale YouTube, si chiama Chill-Your-Mine (rilassa la mente), serve ai miei clienti e a me perché era la musica che ascoltavo a Londra, mi trasferisce ricordi bellissimi e mi rivedo sempre in quella grande metropoli.”
Con tutta l’energia che trasmette Klod non abbiamo dubbi che fra esperienza, conoscenza e professionalità, unita al bella barberia che ha creato, saprà coltivare al meglio la sua innata passione, quella che fin da bambino sognava. A Klod i complimenti per avere arricchito Caselle e gli auguri di tutti i casellesi che da oggi avranno una possibilità in più …per mettere la testa a posto!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mauro Giordano
Mauro Giordano
Sono nato a Torino il 23 settembre 1947, dove ho studiato e lavorato in tre aziende del settore servizi fino a tutto il 2005, quando, raggiunta l’età pensionabile ho potuto lasciare tutti i miei incarichi. Risiedo a Caselle dal 1970, anno in cui mi sposai trasferendomi da Torino nella nostra città. Fin dal 1970 ebbi l’onore di conoscere ed apprezzare il fondatore del mensile Cose Nostre, il dottor Silvio Passera, il quale fin dal primo numero mi propose di scrivere notizie relative alla Croce Verde, ente di cui facevo parte come milite a Torino e poi come milite della Sezione di Borgaro, poi divenuta Sezione di Borgaro-Caselle essendo stato il fondatore del sodalizio nel 1975. Una più corposa collaborazione con il giornale è avvenuta negli ultimi tempi e sotto la direzione di Elis Calegari, anche per effetto del maggiore tempo disponibile. Attualmente collaboro - con piacere e simpatia -anche alla stesura di notizie generali, ma sempre con matrice sociale. I miei hobby sono sempre stati permeati da una grande curiosità di tutto ciò che mi circonda: persone, fatti, lavoro, natura, buon umore e solidarietà. Ho avuto modo di conoscere tutta l’Italia, ed è questo il motivo che ora desidero dedicare tempo a “Cose Nostre”.

- Advertisment -

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

METEO

Comune di Caselle Torinese
pioggia leggera
10.6 ° C
12.9 °
9 °
89 %
3.1kmh
100 %
Gio
12 °
Ven
10 °
Sab
10 °
Dom
8 °
Lun
11 °

ULTIMI ARTICOLI

Proseguono i service del Lions Club Airport Caselle Torinese.

0
Lo scorso 22 febbraio presso l’ospedale di Lanzo, nel corso di una significativa cerimonia, alcuni soci del Lions Club Airport Caselle Torinese hanno consegnato...