14.5 C
Comune di Caselle Torinese
lunedì, Maggio 20, 2024

    Tutti hanno il diritto di volare

    L'associazione Con_Tatto


    L’ attenzione e il rispetto  per qualsiasi forma di disabilità è uno degli obiettivi prioritari che la società deve perseguire e incentivare poiché nessun progresso umano ha valore se non è per tutti. Il    tema dell’autismo è tra i più dibattuti ed è aumentata, in questi anni, la sensibilità verso questa problematica, tanto che, nel 2007, l’ONU ha istituito la giornata mondiale della consapevolezza sull’Autismo, che cade ogni anno il 2 aprile. L’intento di migliorare la qualità della vita delle persone con  diagnosi di “disturbi dello spettro autistico” resta ancora un’impellente necessità: dietro ognuno di loro si nasconde una persona che ha difficoltà a esprimersi, a comunicare, a interagire con gli altri ma che, proprio per questo, ha bisogno di essere compresa e aiutata ad inserirsi nel contesto sociale, vincendo pregiudizi e stereotipi. È questa la finalità dell’ Associazione “Con_Tatto” che, da circa un anno, opera anche sul nostro territorio, con  sede in Viale Alcide Bona. Ne parliamo con la sua presidente, la dottoressa Alessia Lo Certo.
    “Ho iniziato a lavorare con l’autismo – racconta la dottoressa Lo Certo – appena terminate le scuole superiori: nella mia classe era presente una ragazza autistica, ne rimasi colpita e decisi di frequentare un corso per diventare tecnico ABA. Parallelamente mi sono iscritta all’università e, dopo essermi laureata in Psicologia, ho proseguito gli studi diventando Analista del Comportamento e specializzandomi con altri master in tecniche cognitivo-comportamentali applicate ai disturbi dello sviluppo, in particolare per quelli dello spettro autistico. Da subito ho lavorato per la riabilitazione di bambini e ragazzi con autismo rendendomi conto di come il mio intervento necessitasse anche di un ulteriore supporto: le mamme di questi bambini dovevano spesso chiedere aiuto per seguire i figli nei diversi interventi riabilitativi ed erano in perenne affanno. È nata, da questa considerazione condivisa, l’idea di fondare un’associazione in cui si potessero incontrare nello stesso luogo tutte le professionalità necessarie per la riabilitazione. Nel 2014 avevamo sede in Piazza Chironi a Torino; ben presto le due stanze non furono più sufficienti per cui ci trasferimmo, nel 2016, a Borgaro dove ancora abbiamo una sede per seguire soprattutto gli adolescenti e gli adulti. Il modello di intervento che proponiamo si basa sul principio dell’integrazione delle persone che, con ruoli diversi, accompagnano il bambino autistico nel suo processo di crescita. La nostra è una casa in cui si incontrano le varie professionalità: psicologi, psicoterapeuti, logopedisti, psicomotricisti, musicoterapisti, tecnici del comportamento, osteopati, analisti del comportamento, educatori e tecnici di laboratorio (arte, danzaterapia, pet therapy…) che lavorano in équipe e in cui i genitori trovano un luogo dove essere accolti, poter dialogare e  rendersi partecipi alle diverse iniziative. Come ogni casa deve essere accogliente per cui abbiamo una cucina, un giardino, un piccolo orto e degli animali da cortile da accudire. Nel corso degli anni abbiamo curato particolarmente il rapporto con le famiglie  attraverso molteplici iniziative a cadenza mensile, che vanno dai “Parent training”: incontri dedicati a discutere e informare i genitori su specifiche problematiche che si concludono spesso con il piacere di una pizza finale, ai weekend dell’autonomia in cui portiamo i ragazzi in gita per tre giorni, al “social club”: attività in luoghi pubblici per favorire  la socialità degli adolescenti. Nel mese di giugno organizziamo la settimana di vacanza degli adolescenti senza le famiglie e ad agosto quella  con le famiglie dove sono gli educatori a occuparsi dei bambini, inoltre, sempre nei mesi estivi, realizziamo un Summer Camp con attività ludiche e abilitative. Ci piacerebbe, tra i programmi futuri, creare una rete di collaborazione anche con la realtà locale; in particolare ci piacerebbe sensibilizzare  i commercianti su alcune regole-base utili per facilitare i rapporti con le persone autistiche. È un progetto importante, ancora in fase di elaborazione, anche se abbiamo già creato situazioni d’ incontro col territorio attraverso le ”giornate – bar, aperitivo o merenda“ a seconda dell’età dei ragazzi. Vogliamo far conoscere Caselle anche alle nostre famiglie, molte delle quali provengono da altri paesi, anche molto distanti da Caselle, per cui spesso le nostre “pizzate” sono organizzate nei ristoranti del luogo. Stiamo inoltre lavorando, in collaborazione con l’ASL e la cooperativa San Giovanni Battista, su progetti mirati all’inclusione degli adolescenti e adulti.  Aprirsi al territorio, creare una comunità attiva e partecipe , essere un punto di riferimento per le famiglie, unendo forze e risorse, questo continuerà ad essere il fine della nostra associazione“.
    “Speciali sono i bambini autistici, come gli uccelli sono diversi nei loro voli. Tutti però hanno il diritto di volare” (Jesica del Carmen  Perez)

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    poche nuvole
    14.5 ° C
    17.4 °
    12 °
    84 %
    2.1kmh
    20 %
    Lun
    21 °
    Mar
    16 °
    Mer
    22 °
    Gio
    19 °
    Ven
    13 °

    ULTIMI ARTICOLI

    Caselle: lavori delle Commissioni Consiliari

    0
    Il Comune di Caselle è di recente rientrato nella classificazione regionale dei comuni “ad alta tensione abitativa”. L’inserimento in tale categoria consente di velocizzare...