16 C
Comune di Caselle Torinese
venerdì, Giugno 14, 2024

    Lella Lombardi, “Regina” dei motori

    Fino a ora sono cinque le donne che hanno gareggiato ufficialmente in Formula 1. Solo una, però, è entrata nella storia dei motori, per aver centrato la zona punti. Parliamo di Maria Grazia Lombardi, nota con il diminutivo di “Lella”. Nacque a Frugarolo, in provincia di Alessandria, il 26 marzo 1941. All’inizio degli anni cinquanta, nel paese della pianura “mandrogna”, tutti erano colpiti da questa ragazzetta che sfrecciava sulla Lambretta dei genitori.
    Nel 1965, Lella partecipa alla sua prima gara ufficiale, nella formula Monza, su un’auto da corsa comprata a rate, mettendo da parte i soldi guadagnati con umili lavori.
    Nel 1968 si sente pronta per la Formula 3, una categoria che richiede capacità tecniche importanti, doti più che mai acquisite dalla vivace ragazza piemontese.
    La prima vittoria di rilievo giunge nel 1970, quando capeggia nel campionato italiano di Formula 850, poi è la volta della partecipazione alla Rothmans Chiampionship, nella categoria delle Formula 5000, qui giunge all’ottavo posto. Un manager le propone di passare alla massima categoria delle vetture monoposto, portandola nella scuderia inglese della Brabham, che la fa esordire in F1 nel Gp della Gran Breatgna, senza però ottenere la qualificazione. Nel 1975 Lella Lombardi sente attorno a sè un clima di astio: il mondo totalmente maschile della massima categoria delle quattro ruote mal tollera la presenza di una donna su una monoposto. Ma la grinta e la determinazione della pilota alessandrina carica quest’ultima ancora di più. Nel Gp di Spagna, a Barcellona, Lella Lombardi si qualifica per la gara. È il 27 aprile del 1975, sul circuito del Montjuich, a bordo di una March 751, riesce a qualificarsi per il Gran Premio, a 7” dalla pole di Niki Lauda.
    Durante la gara, al 25° giro, succede un fatto tragico: la Hill del pilota tedesco Rolf Stommelen perde l’alettone, creando instabilità nella monoposto, che piomba nel bel mezzo della folla di spettatori. Sono quattro i morti e diversi i feriti, tutti tra il pubblico. Quattro giri dopo la direzione di gara decide di fermare la corsa: ai piloti è assegnato un punteggio dimezzato. Lella Lombardi a quel punto era sesta, dietro a Jochen Mass, Jacky Ickx, Carlos Reutemann, Jean Pierre Jarier e a Vittorio Brambilla. Conquista così mezzo punto ed entra nella storia dello sport, diventando, fino ad ora, l’unica donna ad aver centrato la zona punti in un GP di Formula Uno. Malgrado il dramma, tutti parlano di lei, per quel record tutto al femminile. Non è un personaggio da copertina, è carina e mascolina, timida, un po’ introversa, a testimoniare che a lei non interessano le prima pagine delle riviste patinate, ma proseguire la propria carriera automobilistica. Lella, dopo Barcellona, si qualifica in altri GP, senza però centrare punti. Gareggia in altre due gare di massima serie: nel 1976 è 14a al GP del Brasile, nell’ultima sua gara invece è 12a in Austria. Per Lella Lombardi la carriera prosegue ancora con successi prestigiosi, ma nel 1986 ci sono le prime avvisaglie della malattia: un cancro. La operano e lei, ancora con i punti “freschi”, decide di partire per la Spagna per l’ennesima gara. Nel 1988 Lella Lombardi si ritira dalle competizioni diventando team manager della scuderia omonima. Nel 1992 il male ritorna, feroce ed aggressivo, viene ricoverata al San Camillo di Milano: poco dopo mezzogiorno del 3 marzo di quell’anno, Lella Lombardi muore.
    Ricordiamo che le altre quattro donne che hanno gareggiato in Formula 1 sono state, Maria Teresa De Filippis, la britannica Divina Galicia, la sudafricana Desiré Wilson, e Giovanna Amati. Donne entrate nella storia dell’automobilismo. Lella Lombardi, invece, è entrata nella leggenda.

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    - Advertisment -

    Iscriviti alla Newsletter

    Ricevi ogni giorno, sulla tua casella di posta, le ultime notizie pubblicate

    METEO

    Comune di Caselle Torinese
    nubi sparse
    16.2 ° C
    17.6 °
    14.2 °
    82 %
    2.6kmh
    40 %
    Ven
    21 °
    Sab
    21 °
    Dom
    23 °
    Lun
    25 °
    Mar
    25 °

    ULTIMI ARTICOLI

    Voglia di vendetta

    0
    Avete presente che emozioni forti si provano quando si subisce un torto? Sicuramente sì. Si può reagire provando una grande rabbia e si potrebbe...

    Vittoria !